Scuola di Lugagnano: “Il 28 settembre non possiamo far partire mensa e rientri”, la Dirigente scrive ai genitori

Grazie ad un grande sforzo organizzativo, lo scorso 14 settembre le scuole nel Comune di Sona hanno preso il via regolarmente, con tante regole nuove, tanti accorgimenti per evitare il contagio da Covid, con qualche difficolà ma senza grossi problemi. Di questa importante ripartenza parliamo con un ampio servizio sul numero del Baco in edicola e nei punti di distribuzione da sabato 26 settembre.

Come purtroppo era facilmente prevedibile, arriva ora però qualche difficoltà, che non può essere evitata proprio per la quantità e complessità di regole e disposizioni che vengono a normare questo nuovo e già anomalo anno scolastico.

Oggi la professoressa Elisabeth Piras Trombi Abibatu, nuova dirigente della scuola di Lugagnano, ha infatti comunicato ai genitori della frazione l’impossibilità di far partire mensa e il tempo scuola pomeridiano nei tempi previsti. Impossibilità che non dipende dalla scuola di Lugagnano.

“Come comunicato anticipatamente nel Consiglio di Istituto dell’8 settembre – scrive la Dirigente – il tempo scuola pomeridiano e il servizio mensa non partiranno il 28 settembre poiché si è ancora in attesa di disposizioni per il reclutamento del personale scolastico e Ata. Siamo in continuo contatto con gli uffici competenti pertanto, non appena avremo aggiornamenti sulla situazione, sarà nostra premura comunicare la data in cui inizierà la normale attività didattica”.

Una situazione che crea problemi non indifferenti per le famiglie che hanno figli nelle scuole di Lugagnano.