Ascolta questo articolo

E’ stato fortunatamente ritrovato Michelangelo Bensoni, il settantenne scomparso ieri nel pomeriggio a Lugagnano. Ora si trova al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Borgo Trento per accertamenti medici. A portarlo in ospedale i Carabinieri, che sono stati avvisati da una segnalazione di questa persona in evidente stato di difficoltà che si aggirava apparentemente senza meta e sono riusciti ad intercettarlo e ad accompagnarlo al Pronto Soccorso.

 

La preoccupante notizia della sua scomparsa era arrivata oggi al Baco direttamente dal figlio Marco. Bensoni è un pensionato di Lugagnano, residente in via XXIV aprile della frazione.

 

 

L’anziano era uscito di casa ieri, martedì 23 alle ore 17, dicendo di voler fare un breve giro in bicicletta con la sua mountain bike bianca e rossa, come gli capitava di fare, e da allora non se ne sapeva più nulla. Grandissima la preoccupazione, anche perchè l’uomo è malato e ha una placca di metallo in testa, risultato di un’operazione. Non aveva inoltre con sé né documenti nè soldi.

 

La famiglia, dopo non averlo visto rientrare, aveva sporto denuncia ai Carabinieri, che subito avevano invitato a diffondere la notizia il più possibile in quanto, per il quadro clinico che presenta il settantenne, era assolutamente necessario trovarlo quanto prima.

 

Ed ora la bella notizia che l’anziano è sotto osservazione al Pronto Soccorso. Il figlio ci riferisce che Michelangelo ora sta bene, nonostante le tante ore trascorse all’aperto e senza cibo ed acqua.

 

Un esito che dissipa le paure di queste ore che hanno fatto rivivere a Lugagnano l’incubo, che pure fortunatamente aveva avuto un epilogo positivo, della scomparsa di Nadia Aschieri lo scorso aprile.