Sciopero della raccolta rifiuti: gli incaricati passeranno da domani

Come in molti hanno potuto constatare, anche il Comune di Sona è stato oggi coinvolto dallo sciopero degli operatori della SERIT, la società che gestisce la raccolta rifiuti porta a porta.

Lo sciopero, che ha interessato gli operatori del settore su scala nazionale, ha avuto una larga adesione e quindi molte sono state le strade che sono rimaste scoperte dal servizio di raccolta, ed i rifiuti sono pertanto rimasti in strada.

La ditta incaricata si è resa disponibile a recuperare i disservizi a partire da domani martedì 31 maggio operando con maggior personale e prolungando i turni delle raccolte.

Queste le diverse casistiche e come verranno trattate. Per i disservizi legati alle raccolte settimanali (tipo secco, carta, plastica, vetro, verde) l’azienda assicura che le raccolte verranno recuperate nel minor tempo possibile. Per i disservizi legati alle mancate raccolte in alcune parti del territorio l’azienda assicura il recupero in concomitanza della medesima raccolta prevista in altra zona del territorio. Per i disservizi legati alla mancata raccolta umido, sono già previste più raccolte settimanali e quindi il rifiuto sarà ritirato anche in concomitanza del prossimo passaggio previsto da calendario.

Il consiglio che arriva è comunque quello, per ogni tipoligia, di lasciare esposti i rifiuti in maniera che possano essere raccolti da domani.