Scegliere la vita contro le dipendenze. Venerdì un incontro a Sona, organizza il Comitato Genitori

Emanuele Ghidini se n’è andato il 24 novembre del 2013 all’età di 16 anni, suicidandosi  dopo aver provato stupefacenti a una festa.

Papà Giampietro,  dopo questo tragico evento,  ha deciso di creare la Fondazione Pesciolinorosso, per raccontare ai giovani perché bisogna scegliere la vita e non il buio delle dipendenze, messaggio che deve arrivare anche ai genitori.

Inoltre la Fondazione ha in cantiere diversi progetti per creare nuove società, in collaborazione con amici imprenditori,  che con l’impiego dei ragazzi cercheranno di raggiungere obiettivi ambiziosi.

Illuminati da tanta passione il Comitato Genitori di Sona, con il patrocinio del Comune di Sona, ha organizzato un incontro specifico per i ragazzi dai 12 ai 20 anni che si terrà venerdì 10 aprile alle 20.30 presso la Sala Consigliare del Comune. Il progetto proseguirà  a maggio con un incontro per i genitori.

Articolo precedenteE’ possibile un soccorso medico tempestivo? Una riflessione dopo la tragica morte del 4 aprile a Sommacampagna
Articolo successivoTAV a Sona: alle 18 l’Amministrazione Comunale incontra gli espropriandi
Nata il 29 gennaio del 1976, parte attiva da sempre nella comunità di Lugagnano, con una breve interruzione per trasferimento a Decimomannu vicino a Cagliari. Ha conseguito la maturità scientifica presso il liceo Galileo Galilei a Verona e attualmente è impiegata in un’Agenzia di Assicurazioni. Sposata e madre di due figli, trova sempre il tempo per dedicarsi alla sua passione, la lettura.