Venerdì San Martino con l’Avis comunale di Sona: Tra poesie, tradizioni e… castagne

La tradizione di incontrarsi a San Martino attorno ad un piatto di castagne è un’occasione di socialità che in questo periodo viene proposta finalmente, dopo due anni di restrizioni dovute alla pandemia, da più realtà del territorio.

Anche l’Avis comunale Sona è una di queste con una proposta che intende andare oltre la semplice seppur significativa occasione gastronomica.

Venerdì 11 novembre infatti dalle 20.30, nei pressi della chiesa dei SS. Quirico e Giulitta a Sona, ha organizzato una serata che abbina all’occasione della castagnata, una parte culturale con poesie dialettali e racconto di tradizioni. Un’occasione questa che permette di unire alla conoscenza della nostra cultura locale, la sensibilizzazione alla donazione di sangue.

Quella della donazione di sangue, lo ripetiamo con convinzione in più occasioni affiancando l’attività di promozione delle associazioni locali, ricordiamo è un importante e semplice atto che salva la vita e che è alla portata di tutti.

La partecipazione alla serata è libera e per informazioni è possibili contattare i responsabili ai contatti 334-3048970 o 349-8329610. Mail avissona@virgilio.it.

Enrico Olioso
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.