San Giorgio: via Giacomona ormai è una pista da corsa. Tanti i pericoli per i residenti

Il problema del traffico è una piaga che nel nostro Comune colpisce molte aree e molte strade. Non ne è immune nemmeno la frazione di San Giorgio, pur se lontana dai veri poli accentratori del traffico presenti sul nostro territorio.

In particolar modo a San Giorgio soffre di questa situazione via Giacomona, la strada che congiunge il Bosco di Sona con la frazione collinare (nella foto un tratto della strada).

Si tratta di una strada veramente molto frequentata, in quanto viene percorsa non solo dai residenti di San Giorgio ma anche moltissimo da chi abbandona la Strada Regionale 11 per trovare un percorso alternativo nei casi (frequenti) che questa risulti intasata o fortemente rallentata.

Si tratta, tra l’altro, di un traffico di auto e di mezzi pesanti sempre più veloce, considerato che il limite di velocità previsto è addirittura di 90 km orari.

Alcune segnalazioni sono arrivate dalle famiglie che vivono lungo la strada, in quanto ormai ogni volta che escono di casa il pericolo di incidenti è veramente alto. Situazione, tra l’altro, aggravata dalla mancanza di illuminazione pubblica.

Quello che appare necessario, e che è stato oggetto anche di una segnalazione al Comune da parte del Consigliere Comunale di San Giorgio Maurizio Moletta, è che venga drasticamente abbassato il limite di velocità e che la via venga fornita di pubblica illuminazione, almeno nei tratti dove vi sono le abitazioni.

 

 

Articolo precedenteDa sabato 9 maggio in uscita l’ottantunesimo numero del Baco. Cento pagine di notizie, servizi ed interviste
Articolo successivoSabato “Happy B-Day”, organizza il WeWhy
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews