San Giorgio in Salici: Sabato il tricolore sventola al Finiletto per la celebrazione al Cippo del 1866

Sabato 29 giugno si tiene a San Giorgio in Salici la ormai tradizionale celebrazione al Cippo 1866 del Feniletto. Questo cippo fa memoria di un sanguinoso scontro avvenuto fra l’esercito austro-ungarico e quello italiano guidato dal Generale Sirtori fra le colline delle località Teze, Finiletto, Fenilon durante la III guerra d’Indipendenza.

Sul cippo sono incisi i nomi di quattro ufficiali dell’Armata Austriaca del Reggimento di Fanteria e di un anonimo soldato italiano appartenente al 19° Reggimento di Fanteria della Brigata Brescia.

Questo luogo, anche se di proprietà privata, è curato e custodito dai volontari dell’associazione gruppo storico d’Arma di San Giorgio in Salici. Come ogni anno, nella ricorrenza dell’avvenuto restauro del Cippo 1866 del Feniletto, si ripete questa bella celebrazione.

Il programma della giornata è il seguente: Alle 9.30 ritrovo in località Fenilon–Rosolotti di San Giorgio in Salici presso l’azienda agricola Bortolazzi; alle 10 alzabandiera, onore ai caduti e deposizione della corona d’alloro; alle 10.15 Santa Messa celebrata dai sacerdoti di San Giorgio don Giovanni Bendinelli e don Giovanni Barlottini e alle ore 11 intervento delle autorità.

Come si diceva, la cerimonia è organizzata dal Gruppo Storico d’Arma in collaborazione con l’amministrazione comunale di Sona. Al termine della cerimonia verrà offerto un rinfresco a tutti i presenti.

Valentino Venturini
Nato a Cerea il 14 febbraio 1941. Residente a S. Giorgio in Salici dal 1949. Sposato con quattro figli, ho esercitato la professione di tecnico di anatomia patologica. Appassionato di ricerche storiche, ho raccolto i dati della parrocchia di S. Giorgio e dell’Oratorio di S. Rocco dal 1028 al 1940 circa, dell’Asilo don Panardo e del Campanile. Sono componente del gruppo storico del Comune di Sona.