San Giorgio in Salici: La meraviglia del nuovo Presepe accanto alla chiesa. Grazie ai volontari e al sostegno di aziende locali

Siamo in pieno periodo natalizio e, nonostante la preoccupazione derivante dall’emergenza sanitaria ancora in atto, i nostri paesi si vestono a festa con luci e festoni colorati.

Sona e le sue frazioni hanno potuto sfoggiare vecchie e nuove luminarie, sono ricomparse le maestose stelle comete a ridosso dei campanili delle chiese parrocchiali e con esse i Presepi.

A San Giorgio in Salici, quest’anno, oltre all’usuale Natività allestita all’interno della chiesa – di cui parleremo – ha fatto la sua comparsa un Presepe esterno.

Le statue, realizzate già l’anno scorso da una nota azienda locale, sono state incorporate in una capanna, di recente costruzione, e posizionate al lato della scalinata d’ingresso della chiesa. A contornare la Sacra Famiglia uno sfondo naturalistico e cinque alberelli, anch’essi dono di un’attività commerciale del paese.

Molti i volontari che per giorni hanno collaborato all’allestimento del Presepe, riuscendo a trasportare, fissare le statue e abbellire gli alberelli natalizi con luci colorate.

A seguito della benedizione, avvenuta sabato scorso 12 dicembre, a conclusione della messa serale, Padre Giampaolo Mortaro si è rivolto direttamente alla comunità, chiedendo di fissare una decorazione natalizia alle transenne poste attorno alla Natività. Lo scopo è duplice: abbellire lo scenario e lasciare un segno del proprio passaggio.

“Sarebbe bello se i fedeli scrivessero il proprio nome sull’elemento decorativo che appendono – afferma Padre Giampaolo – lo si può fare anche in famiglia e far partecipare i bambini”.

Tutto concorre a ricordare che il Natale è anche la festa della famiglia e che un piccolo gesto, se fatto con il cuore, si trasforma in preghiera.