Sagra Parrocchiale di Sona: sono state sei serate di festa nel segno della comunità

Mercoledì 6 settembre, con lo spettacolo pirotecnico ed il concerto di campane, si è conclusa l’edizione 2019 della Sagra Parrocchiale di Sona.

Le sei serate programmate secondo la nuova formula, che intendeva compensare probabili serate non favorite dal meteo, sono state tutte fortunatamente rispettate con un clima estivo che ha incentivato un’affluenza senza precedenti. Merito sicuramente anche delle gustose novità del menù presenti al chiosco e dall’ormai collaudata organizzazione che ha saputo offrire cibi di qualità in tempi rapidi.

Un’affluenza, quindi, positivamente inaspettata e che ha messo a dura prova le energie di tutti i collaboratori, che chiaramente dimostrano, nonostante la fatica, grande soddisfazione.

Nelle foto, alcuni dei volontari e dei momenti dell’edizione 2019 della Sagra di Sona.

Queste infatti le parole degli organizzatori raccolte nei giorni immediatamente successivi: “Siamo stati molto fortunati con il tempo e sorpresi dall’elevata affluenza di persone, sicuramente interessate ad un menù ampio ed al passa parola sull’alta qualità del cibo. La squadra delle persone in cucina ha lavorato interrottamente con ritmi frenetici e con entusiasmo e spirito di collaborazione. Questo ha aiutato sicuramente a sostenere la fatica dovuta alle sei serate programmate ed ai due pranzi di domenica e di martedì”.

“I ragazzi che hanno gestito il servizio ai tavoli – proseguono gli organizzatori -, sono stati eccezionali. Hanno lavorato con disciplina e metodo diventando di esempio per i piccoli che partecipavano per la prima volta. La seconda edizione della festa dei colori inoltre, svoltasi martedì sera, ha portato a partecipare tanti ragazzi anche da altri paesi”.

Insomma, una grande e meritata soddisfazione per gli organizzatori, per una comunità che si ritrova in questo tradizionale appuntamento annuale riunita per fare, e far vivere, momenti di festa assieme.

Enrico Olioso

About Enrico Olioso

Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani e socio Avis dal 1984. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014.

Related posts