Sagra di Palazzolo, cinque giorni di festa. Imperdibile la mostra sul Risorgimento

Ascolta questo articolo

Nutrito il programma della Sagra parrocchiale di S. Luigi e S. Costanza di Palazzolo che si tiene da venerdì 9 a martedì 13 settembre e che, oltre alla sede principale del campo sportivo dietro la chiesa, funzionerà in piazza Vittorio Veneto con il chiosco della birra, le musiche dal vivo con le giostre al parcheggio di via Cavecchie.

Il parroco don Angelo Bellesini con il coadiutore mons. Giuseppe Vantini così augurano la Buona Sagra.

La nostra sagra dedicata a S. Luigi e S. Costanza per essere veramente una festa del sacro (Sagra), deve anche portarci ad un clima di famiglia (festa). E questo avviene se tutti cerchiamo di essere accoglienti, se chi si mette al servizio lo fa con gioia, se diventa l’occasione per staccare un po’ dai problemi che ci angustiano, se diventa l’occasione per ricuperare relazioni, per ricucire strappi, se ciascuno di noi apprezza quello che ognuno può dare nella comunità senza criticare e senza demolire. La Sagra quindi deve diventare momento di incontro, di festa e di preghiera che unisce nello spirito di collaborazione con l’intento di camminare bene insieme, per riprendere con rinnovato entusiasmo il nuovo anno pastorale.

Locandina Mostra_150Anni_2016_Pagina_1Venerdì 9 serata giovani, alle 19,30 apertura dei chioschi, pesca di beneficenza e grande musica con i Dreaming Liga.

Sabato 10 apriranno anche i chioschi gastronomici la pesca di beneficenza e i giochi vari. Dopo la Messa delle 19 ci sarà alle 19,45 la benedizione della ricostruita meridiana della canonica. Alle 20 il taglio del nastro presso il bar Ai Portici da Nino in Piazza Vittorio Veneto, della mostra sul Risorgimento e i 150° anniversario delle guerre d’indipendenza e dell’unione del Veneto all’Italia. La mostra è organizzata dall’Associazione La Torre con la collaborazione dello storico di Villafranca Nazario Barone, del museo degli alpini di Lugagnano e dell’associazione Trois Piquets che con Francesco Prestifilippo di Palazzolo, esporrà cimeli e modellini e parteciperà con una pattuglia di rievocatori storici in divisa di soldati francesi, austriaci e italiani. La mostra sarà aperta tutte le sere della sagra e, per domenica 11, anche il mattino e il pomeriggio.

Domenica alle 11,30 festa dei bambini con lo spettacolare lancio dei palloncini, aperitivo per tutti e a seguire il pranzo, che sarà offerto alle coppie di sposi che festeggiano i 25-50-55-60 anni di matrimonio. Il pomeriggio giochi in piazza per piccoli e grandi, concerto di campane. La sera con i chioschi, ruota della fortuna, pesca di beneficenza, giochi vari, musica e balli con l’orchestra Santamonica.

Il lunedì sarà particolarmente dedicato agli anziani, con la messa alle 18,30 e il risotto offerto a tutti gli ultrasettantenni. Alle 21 la premiata compagnia teatrale di Palazzolo “La polvere magica” si esibirà nella nuova commedia “Stramaledettamente a pan e pessin”, tipica espressione dialettale che ben si adatta a questo periodo di crisi economica.

Martedì serata finale con l’orchestra Cleeptonite, la tombola gigante e la chiusura finale con lo spettacolo pirotecnico.