Domenica porte aperte alla Cantina Poggio delle Grazie, per degustazioni di qualità e per aiutare il SOS di Sona

Raccogliere fondi è una vera propria esigenza per tante associazioni di volontariato. Diciamocelo: l’attività caratteristica di una associazione, più o meno complessa più o meno articolata che sia, difficilmente si sostiene attraverso i contributi derivanti da convenzioni di servizio con Entri Privati o Enti Pubblici. Molto spesso, ahinoi, di sole convenzioni… si muore! Tanti i costi collaterali che incidono in maniera significativa sulla cassa di una organizzazione. A volte non preventivabili ed imprevisti, a volte dettati da adeguamenti normativi o da aumento dei costi di servizio e tanto altro ancora.

Ecco quindi la necessità di trovare altre strade per sostenere l’Associazione nella sua attività quotidiana. Strade che portano forzatamente alle raccolte fondi sotto varie forme: sponsorizzazioni, finanziamenti, lotterie, offerte di servizi, autofinanziamento dei soci e tanto altro.

Quello di domenica 8 ottobre, in via Milano 199 a Castelnuovo del Garda presso la Cantina Poggio delle Grazie dei fratelli Brutti di Lugagnano, sarà un momento pubblico che vedrà protagonista il S.O.S. di Sona. A partire dalle ore 11 fino alle ore 16 sarà, infatti, possibile degustare gli ottimi vini con spiegazione “dalla vigna alla cantina” e pranzare con il celeberrimo Risotto del Cortile, piatto forte della Pro Loco di Sona.

Una vera e propria Joint Venture tra la famiglia Brutti, titolare della cantina, e il S.O.S. Il ricavato dei percorsi di degustazione e del risotto verranno, infatti, devoluti alla raccolta fondi per il progetto #unambulanzaperilsos, che permetterà l’acquisto di un nuovo automezzo dedicato al servizio di emergenza-urgenza territoriale.

Eventi di questo tipo contengono un po’ tutti i semi per creare una proficua collaborazione solidale: un progetto (l’acquisto dell’ambulanza) che sia credibile e sostenibile, un’azienda/organizzazione/ente che si mette in ascolto per cogliere le richieste che arrivano dal territorio e si rende disponibile sulla base delle proprie disponibilità e sensibilità, un’organizzazione che presenta il progetto che sia seria e credibile e che sappia motivare bene ciò che presenta.

Per informazioni sulla giornata contattare il Wine Shop al numero 34868875930 o scrivere alla pagina Facebook WineShopPoggioDelleGrazie.

Alfredo Cottini
Sono nato a Bussolengo l'8 ottobre 1966. Risiedo a Lugagnano sin dalla nascita, ho un figlio. Sono libero professionista nel settore della consulenza informatica. Il volontariato è la mia passione. Faccio parte da 30 anni nell'associazione Servizio Operativo Sanitario, di cui sono stato presidente e vicepresidente. Per diversi anni sono stato consigliere della Pro Loco di Sona. Amo il mio cappello da Alpino per quello che rappresenta. Ritengo che la solidarietà, insita nell’opera del volontario, sia un valore che vale la pena vivere ed agire. Si riceve più di quello che si dà. Considero la cooperazione tra le organizzazioni di volontariato di un territorio uno strumento utile per amplificare il valore dei servizi, erogati da ognuna di esse, al cittadino