Sabato la discarica Cà di Capri apre le porte per visite guidate. Un’occasione per la cittadinanza per capire il funzionamento di uno dei siti più controversi del territorio

Alla luce dell’accordo sottoscritto a settembre 2017 tra Comune di Sona e Rotamfer, sabato prossimo 12 ottobre la discarica Cà di Capri aprirà le porte alla cittadinanza dalle ore 10 alle ore 13. Presso l’ingresso principale della discarica (dalla SR11 Bresciana passando davanti a Nuova Lalfa Lampadari) i visitatori saranno accolti dal personale di Rotamfer e del Comune di Sona.

La visita guidata è un’occasione per spiegare le varie fasi del lavoro e illustrare la gestione dei rifiuti non più recuperabili provenienti dalla demolizione delle autovetture.

L’organizzazione di questa iniziativa prevede due gruppi di massimo 25 persone e visite guidate della durata di 90 minuti. La prima inizierà alle ore 10, la seconda alle ore 11,30. Al fine di partecipare alla visita è necessario iscriversi entro giovedì 10 ottobre all’Ufficio Tutela Ambientale del Comune di Sona, telefonando al numero 0456091227 o inviando un’e-mail all’indirizzo l.biasi@comune.sona.vr.it.

La vicenda della Cà di Capri ha durata pluriennale, caratterizzata da ricorsi, sentenze, accordi, risvolti politici e amministrativi. In seguito all’accordo sopra citato, Rotamfer si obbliga a chiudere definitivamente l’intera discarica e a provvedere alla sua messa in sicurezza a regola d’arte una volta esauriti i volumi massimi di rifiuti di cui alla DGRV 662/2006 (pari a complessivi mc. 631.000 per il terzo lotto, essendo i primi già esauriti, e ad oggi in parte già utilizzati).

Con l’atto di transazione Rotamfer si obbliga anche a non presentare in futuro ulteriori richieste alla Regione Veneto per ampliamenti della discarica.

Gianmaria Busatta

About Gianmaria Busatta

Nato nel 1994 e residente a Lugagnano, ha conseguito la maturità presso il liceo classico Don Mazza (VR), è laureato in Economia e commercio ed in Banca e Finanza presso l'Università degli studi di Verona, lavora presso la società di revisione Deloitte & Touche. Grande interesse per eventi culturali e politici, ha come passione più forte il cinema. Ha frequentato il corso Tandem "Cinema e letteratura" presso l'Università di Verona e diversi seminari sulla cinematografia presso la Biblioteca Civica di Verona.

Related posts