Sabato a Sona la commedia brillante “Auguri e figli padri”, il ricavato va alla nuova ambulanza del SOS

Sabato 10 marzo alle ore 21 presso il teatro parrocchiale di Sona in Piazza della Vittoria va in scena la commedia “Auguri e figli padri”, il cui ricavato andrà devoluto  in beneficenza a favore del progetto #unaambulanzaperilsos  mirato all’acquisto della nuova ambulanza.

Dopo due anni e due commedie con un grande successo di pubblico, torna la compagnia teatrale “Le Rune del Lupo”. Questa è la quinta commedia tutta autoprodotta dal gruppo: ricordiamo V.E.C.I.O. che storia“Va in Fuga”, messe in scena a Sona nel febbraio del 2014 e nel marzo 2016, riscossero un grande successo con oltre 130 spettatori a commedia, con incasso sempre devoluto al S.O.S. Sona.

Un breve spaccato dell’esilarante commedia “Auguri e figli padri”, giusto qualche anticipazione per non rovinare le tante sorprese e colpi di scena: “Antonio padre poco presente e impreparato deve affrontare i problemi del figlio adolescente Leonardo, poco incline all’autorità e a dar bado al padre che sente molto lontano. Un confronto scontro tra generazioni apparentemente agli antipodi, ma che grazie alla magia di una graziosa e quanto di più improbabile fatina riusciranno a viaggiare nel tempo. Antonio padre diventerà adolescente e vivrà Leonardo circondato dai propri coetanei, Leonardo rivivrà gli anni 70 insieme al padre e ai suoi amici di un tempo”.

Uno spassoso confronto tra adolescenti di oggi e di ieri che si ripete di generazione in generazione. Argomento di attualità, che farà rivivere in modo del tutto divertente i contrasti tra genitori e figli d’oggi, e forse ci permetterà di scoprire se realmente i giovani d’oggi sono così diversi dai giovani di ieri.

Per seguire il linguaggio di Leonardo, ricco di termini oggi alla moda fra gli adolescenti d’oggi, ad ogni spettatore sarà distribuito un glossario con tutti i termini più in voga, che aiuterà a capire il linguaggio di Leonardo (es: cammomillato, ti lovvo…), e che magari sarà un’utile supporto didattico per meglio comprendere i linguaggio dei ragazzi d’oggi.

Divertimento assicurato e conclusione a dir poco inaspettata, grazie ai poteri della fatina.

Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.lerunedellupo.it.

Alfredo Cottini
Sono nato a Bussolengo l'8 ottobre 1966. Risiedo a Lugagnano sin dalla nascita, ho un figlio. Sono libero professionista nel settore della consulenza informatica. Il volontariato è la mia passione. Faccio parte da 30 anni nell'associazione Servizio Operativo Sanitario, di cui sono stato presidente e vicepresidente. Per diversi anni sono stato consigliere della Pro Loco di Sona. Amo il mio cappello da Alpino per quello che rappresenta. Ritengo che la solidarietà, insita nell’opera del volontario, sia un valore che vale la pena vivere ed agire. Si riceve più di quello che si dà. Considero la cooperazione tra le organizzazioni di volontariato di un territorio uno strumento utile per amplificare il valore dei servizi, erogati da ognuna di esse, al cittadino