Sabato a Sona appuntamento con la rassegna per famiglie “Buonanotte Sognatori” con L’Abete di Andersen

La rassegna Buonanotte Sognatori sabato 9 dicembre alle 20.30 torna nel teatro parrocchiale di Sona a proporre per le famiglie e la comunità, uno spettacolo a cura della compagnia “Fior di teatro” dal titolo “L’abete” tratto da una fiaba di Hans Cristian Andersen.

La rassegna, curata da Pro Loco Sona, è giunta alla sua 27esima edizione, da tre anni si svolge a Lugagnano, ma per questa occasione di dicembre ritorna a Sona, nel teatro parrocchiale che l’ha vista crescere.

Questo spettacolo vede sul palco Nicola Pazzocco (già direttore artistico della rassegna) e Paola Zermian con la regia di Evelina Pershorova.

“L’abete” è una delle fiabe più belle anche se meno conosciute del grande scrittore danese, ricca di poesia e contenuti incredibilmente attuali. La storia racconta di un piccolo abete che viveva in un bosco su una comoda radura, baciato dal sole, accarezzato dal venticello e bagnato dalla mattutina rugiada. Era circondato da alti pini che gli facevano compagnia e lo proteggevano con la loro ombra nelle ore più calde, ma al nostro alberello tutto ciò non bastava per essere felice; voleva crescere, diventare grande, lasciare la sua terra natia  e  conoscere il mondo degli uomini… Così avvenne: un giorno, vicino al Natale, fu portato in una ricca casa e, meravigliosamente addobbato, trascorse il periodo più bello della sua vita circondato da bimbi, luci e regali. Ma cosa accadrà al  piccolo albero quando le feste saranno finite?

Si ricorda che la rassegna è sostenuta grazie al contributo dell’assessorato alla cultura del Comune di Sona ed ad alcuni sponsor a cui stanno particolarmente a cuore le finalità della rassegna. In particolare Lazzarini Pneusservice, Sicurplanet ed Avis di Lugagnano. Il Baco da Seta è media partner della rassegna.

L’ingresso è libero, gli organizzatori ringraziano comunque coloro che all’uscita vorranno contribuire con un’offerta a sostegno dell’iniziativa.

Enrico Olioso
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.