Sabato a Palazzolo un concerto del campione del mondo di fisarmonica. Imperdibile

Sabato 19 novembre alle ore 20,30 uno straordinario campione mondiale di fisarmonica si esibirà a Palazzolo presso il bar “Ai Portici Da Nino” in piazza Vittorio Veneto.

carabettaL’Associazione “La Torre” e Palmarino Tacconi, grande appassionato e suonatore di fisarmonica, hanno organizzato questo straordinario concerto invitando il diciannovenne campione mondiale Daniele Carabetta (nella foto) che in settembre ha vinto in Russia, a Rostov On Don, la 69° Coppa Mondiale di fisarmonica nella categoria “Senior Virtuoso”.

La fisarmonica, (dal greco ϕῦσα phȳsa, “soffio” o “mantice” e ἁρμονικός harmonikòs, “armonico”) è uno strumento musicale aerofono con mantice ad ancia libera; è stata per lunghi anni, e in alcune zone lo è ancora, uno strumento folcloristico legato alla tradizione della danza popolare. Il primo brevetto di un accordion, termine oggi usato in molte lingue (pur con varianti grafiche) per indicare la fisarmonica, fu depositato il 6 maggio del 1829 a Vienna dal costruttore di organi e pianoforti Cyrill Demian e dai suoi figli Carl e Guido. Le evoluzioni tecniche e costruttive dello strumento hanno sempre più perfezionato il suo timbro e la sua intonazione, favorendo la presenza dello strumento anche in ambiti musicali più colti.

Daniele Carabetta viene dalla provincia di Parma e dall’età di otto anni ha studiato pianoforte e fisarmonica brillando in molti concorsi nazionali e internazionali fino al suo trionfo in terra di Russia.

A margine del concerto saranno esposte anche le fisarmoniche della ditta Cooperfisa di Vercelli, della quale è titolare Emiliana Roviaro con il figlio Romeo Aichino. Emiliana è originaria di S. Giorgio in Salici, dove ha i parenti e una casa e dove torna spesso e volentieri.

Nel VIDEO il pezzo suonato da Daniele Carabetta al Premio Internazionale di Fisarmonica del 2015 a Castelfidardo, nel quale si è classificato primo nella categoria H.

.

Luigi Tacconi
Nato a Palazzolo il 10 settembre 1939, è scomparso l'11 gennaio 2022. Laureato in Scienze Agrarie, ha operato nell’Amministrazione comunale di Sona per vent’anni, come consigliere, assessore e vicesindaco. Ha partecipato alla stesura dei tre volumi storici del Baco sulla storia di Sona, oltre a scrivere innumerevoli articoli sulla storia locale.