S.Ce.F, il progetto educativo sperimentale dedicato ai ragazzi disabili, rilancia. Puntando sulla partecipazione

Dopo il successo dell’anno scorso S.Ce.F. (stasera ceno fuori!), progetto educativo sperimentale dell’Associazione Cavalier Romani ONLUS, sostenuto e incoraggiato dal Comune di Sona, dedicato ai ragazzi disabili, ritorna con i consueti appuntamenti del lunedì sera.

La struttura degli incontri è rimasta invariata: il primo lunedì del mese è dedicato ad un film, il secondo ai giochi da tavolo, il terzo, quello più atteso, all’ospite a sorpresa e l’ultimo alla festa a tema o dei compleanni.

I ragazzi che partecipano, sempre più ricchi di spirito d’iniziativa, hanno elaborato con le educatrici Serena e Rosalia un mansionario in cui sono diversificati i vari compiti: c’è chi cucina, chi sparecchia, chi sistema la tavola, chi fa il caffè, così a rotazione tutti possono sperimentare le varie attività.

Inoltre si è aggiunto alla grande famiglia di S.Ce.F. Emanuele, il cuoco che aiuta nella preparazione dei piatti insieme a Marta, già presente l’anno scorso.

Ottobre è stato il primo mese del nuovo anno del progetto e le attività proseguiranno fino a maggio.

Il primo ospite è stato Agostino Falconetti, viaggiatore per passione che ha raccontato ai ragazzi le sue avventure, alcune molto rocambolesche, non solo attraverso le parole, ma anche con foto e video.

La prima festa a tema è stata quella di Halloween. Ci racconta Serena: “i ragazzi hanno cucinato diverse torte salate e grazie all’aiuto di tutti sono riusciti a finirle in tempo per l’arrivo degli ospiti: se non ci fosse stato affiatamento e coesione tra loro, probabilmente questo non sarebbe stato possibile!”

Aggiunge infine Rosalia: “da quest’anno la pagina Facebook è più attiva grazie alle video-ricette e a dei brevi filmati che facciamo insieme agli ospiti e amici che vengono a trovarci, per far vedere in concreto alle persone del mondo social cosa facciamo. I ragazzi si divertono un sacco a ballare, fare foto e divertirsi!”

Per i prossimi mesi il progetto S.C.e.F. intende sviluppare nuove idee e accogliere sempre più ospiti. Chi volesse rimanere aggiornato e/o fosse interessato a partecipare come ospite a sorpresa può contattare le educatrici Serena e Rosalia tramite la pagina Facebook. Stay tuned!.


.

Glenda Orlandi
Classe 1988, tre lauree, in cinema, servizio sociale e scienze pedagogiche. Ha lavorato per due anni al progetto ABC del Comune di Sona. Attualmente lavora come assistente sociale in una comunità terapeutica per le tossicodipendenze in provincia di Brescia, ma un pezzo del suo cuore è rimasto a Sona e alla sua comunità.