Ritrovati gli zaini rubati agli Scout di Lugagnano

La notizia che avevamo dato su questo sito, e poi anche sulla nostra rivista, non era piaciuta veramente a nessuno. Lo scorso 22 settembre ai lupetti del Branco degli Scout di Lugagnano, nel corso di un’uscita sul Mincio, erano stati derubati di nove zaini. Un fatto particolarmente odioso e che aveva lasciato un retrogusto amaro.

La novità che però ci comunicano in questi giorni gli stessi Scout è che quegli zaini sono poi stati ritrovati. I ladri infatti si sono tenuti solo i soldi in contanti ed un cellulare, ma hanno abbandonato tutto il resto. A scorgere i nove zaini abbandonati è stata una signora che passeggiava nella zona.

La signora è quindi tornata sul posto con la figlia, che ha messo in salvo tutto il materiale degli Scout di Lugagnano portandoselo a casa. Fortunatamente in uno zaino c’era il numero telefonico di un Capo Scout che è così stato contattato. E la refurtiva restituita.

“Noi scout – ci racconta Filippo Mazzi, uno dei capi Scout coinvolti in questa vicenda – vogliamo ringraziare queste persone che hanno dimostrato di possedere un alto senso di che cosa significhi essere comunità e hanno dato prova di una grande correttezza, che vorremmo fosse di esempio non solo ai nostri ragazzi, ma per tutti i cittadini di buona volontà. A fronte di notizie che mettono sempre in luce fatti ed accadimenti in cui a prevalere è il lato fosco ed egoistico delle persone, segnaliamo questo episodio in cui invece brilla l’altruismo e la coscienza civica che c’è in esse”.