Ritorna la Ca di Capri

Il Sindaco di Sona Gualtiero Mazzi ha comunicato che martedì 12 gennaio, alle ore 19.00 presso la Sala Consiliare del Comune di Sona, la Ditta Rotamfer S.p.A. “presenterà il contenuto del progetto e dello Studio di Impatto Ambientale (S.I.A.), finalizzato alla messa in sicurezza generale della discarica sita in Loc. Cà di Capri, frazione di Lugagnano”.


Si tratta di un appuntamento di grande interesse considerato come la discarica Ca’ di Capri costituisca da decenni un’urgenza ambientale per il Comune di Sona e sia stata negli anni causa di moltissime polemiche e di proteste, che hanno investito le amministrazioni comunali che hanno tentato di occuparsi del problema, con risultati altalenanti.

 

Nel 2007 la Ca di Capri era anche stata al centro di un ennesimo caso, quando la magistratura aveva messo i sigilli agli impianti: il reato contestato dalla Procura era quello di aver violato il decreto legislativo 152/2006 che stabilisce le regole in materia di trattamento e smaltimento dei rifiuti.

 

La presentazione del progetto di martedì 12 è aperta al pubblico, che si immagina sarà numeroso.

 

Articolo precedenteRes publica, figli e piccoli orticelli
Articolo successivoVia Roma? Quale?
Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato sul territorio e con AIBI. Nella primavera del 2000 è tra i fondatori del Baco, di cui è Direttore Responsabile. E' giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Nel tempo libero suona (male) la batteria.