Riesumazioni a Lugagnano: c’è stata la necessaria attenzione?

Nello scorso fine settimana sono state riesumate le salme deposte nel Cimitero di Lugagnano 50 anni fa. Scaduti i termini di concessione si è proceduto, in accordo con le famiglie, all’apertura dei loculi e delle casse e alla cremazione o inumazione (sepoltura a terra) per altri cinque anni, come previsto dal Regolamento.

 

Alcuni cittadini presenti ci hanno inviato alcune foto, segnalandoci che l’intervento è stato compiuto forse senza tutte le necessarie attenzioni: nessuna recinzione dell’area di intervento, pezzi di ossa e vestiti a terra, un deposito delle vecchie casse da morto in un’area troppo vicina alla zona pubblica, odori sgradevoli determinati dalla presenza degli abiti delle salme in un’area di libero passaggio.

In questi giorni la stessa operazione sta iniziando a Palazzolo, si spera con maggiori attenzioni.