Riapre il Relax dei fratelli Alberti, e Bardolino ritorna una colonia di Lugagnano

Non tutti sanno che da qualche anno c’è una sorta di gemellaggio non ufficiale tra Lugagnano e Bardolino. Per essere più precisi, il legame che molti abitanti di Lugagnano hanno stretto con il meraviglioso Comune del lago riguarda un luogo specifico nei pressi della passeggiata Rivalunga, che porta  ogni giorno centinaia di residenti e turisti, in bici o a piedi, da Bardolino a Garda.

Proprio all’inizio di tale percorso, a duecento metri dal grande parcheggio situato vicino alla caserma dei Vigili del Fuoco, si trova un ristorantino e bar con un nome che parla da solo: il “Relax”, gestito da due fratelli, Gianluca e Stefano Alberti, originari di Lugagnano e qui residenti fino a pochi anni fa.

Se venisse chiesto ai Lugagnanesi quali luoghi ritengono simbolo della loro estate, probabilmente molti di loro nominerebbero il bar in questione come luogo che associano ai momenti di divertimento estivo, fatto di buon cibo e atmosfera rilassante, favorita da un’ampia terrazza affacciata direttamente sulle rive del lago.

Non c’è da stupirsi se molti abitanti del nostro Comune e non solo scelgono questo locale all’aperto per  godersi un aperitivo con tramonto estivo compreso nel prezzo, un caffè e una brioche nella leggera brezza del mattino, un veloce ma gustoso pranzo tra un tuffo e una spalmata di crema solare sulla spiaggia limitrofa, una cena romantica di pesce e musica dal vivo o una rimpatriata tra amici a base di  pizza e birra.

L’incontro con Gianluca Alberti, uno dei proprietari, avviene durante una mattina di intensa attività. Il Relax ha riaperto da qualche settimana e gli avventori sono sempre tantissimi.

Mentre mi guardo attorno per cercare un tavolino dove sedermi e gustarmi il panorama lacustre, noto tra gli avventori tante coppie di turisti stranieri e, immancabili, alcuni lugagnanesi che chiacchierano sorseggiando il caffè.

I dipendenti indossano tutti, in colori differenti, la stessa maglietta. Mi cade l’occhio sul logo: “Relax –since 1980”, così chiedo al proprietario di raccontarmi la storia del bar.

“Questo chiosco esiste fin  dal 1980 – racconta Gianluca – ma io e mio fratello Stefano abbiamo iniziato la nostra attività soltanto nel 2009, quando la famiglia di Bardolino che lo gestiva da anni decise di passarci il testimone, chiedendoci di non snaturare il loro locale, mantenendo l’atmosfera semplice e familiare che da sempre lo contraddistingueva. Non avevamo alcuna esperienza di ristorazione, dal momento che eravamo agenti di commercio nel settore dell’abbigliamento. Il merito di aver scovato questo angolo di paradiso e di aver visto in esso tutte le potenzialità che ha poi rivelato è di nostro padre, che ci propose  di cambiare vita e lavoro, cimentandoci in questa avventura. Fortunatamente l’abbiamo ascoltato e ci siamo buttati in questa impresa con tanto entusiasmo, avvalendoci anche dei suoi preziosi consigli e capacità organizzativa, facendo crescere mese dopo mese, anno dopo anno, questa realtà, che ci dà ogni anno sempre più soddisfazioni e offre lavoro ad uno staff composto da una quindicina di lavoratori stagionali.”

Mi giro intorno e vedo infatti i giovani dipendenti affacendarsi tra i tavoli, mentre scambiano un sorriso con i clienti abituali. Alla porta è appeso un foglio già carico di prenotazioni per la cena, pur essendo solo le dieci di un martedì mattina.

“La nostra forza è sicuramente l’essere un gruppo affiatato, che svolge il suo lavoro con semplicità e passione, divertendosi insieme ai clienti. Da cinque anni manteniamo lo stesso staff e siamo fedeli ai nostri fornitori della zona”.

Il mio sguardo ritorna sulla particolare maglietta, che anche Gianluca indossa, così decido di chiedergli di spiegarmi come sia nata l’idea e quanto abbia avuto successo questa strategia di marketing.

“Abbiamo in un certo senso coniugato il nostro precedente lavoro  nel campo dell’abbigliamento con quello attuale. Mio fratello Stefano cura personalmente la grafica ed ogni anno disegna una t-shirt nuova. Le magliette sono legate ad una promozione particolare: ad ogni birra media corrisponde un timbro su una tessera fedeltà; al raggiungimento del quattordicesimo timbro si riceve in omaggio una t-shirt, disponibile in colorazioni diverse e in tutte le taglie e modelli, anche per bambini.” 

Ovviamente non è difficile incontrare anche per le vie di Lugagnano compaesani di tutte le età che indossano allegramente  t-shirt ma anche felpe col logo del “Relax” di Bardolino.

“Mi colpisce sempre e mi rende felice sapere che siamo apprezzati tanto a Lugagnano e nel Comune di Sona, dove fin da piccoli abbiamo abitato e dove abbiamo molti legami. Quando gli amici ci vengono a trovare e ci dimostrano tanto affetto e fedeltà, ci sentiamo davvero riconoscenti. Tra l’altro questa presenza fissa ci permette di mantenere vivi i rapporti di amicizia che, col lavoro intenso che svolgiamo, altrimenti farebbero fatica a sopravvivere.”

Bisogna ricordare infatti che i fratelli Alberti e il loro staff aprono il “Relax” ogni giorno, dal primo sabato di marzo alla seconda domenica di ottobre, quando il personale si prende una pausa durante i mesi invernali.

“L’ultimo giorno però festeggiamo la chiusura in modo speciale, con una grande risottata offerta ai nostri affezionati clienti. A prepararla è Osvaldo Gardini, lugagnanese doc, molto apprezzato e richiesto per il suo ottimo risotto col tastasal.”

A questo punto inevitabile dirigere la conversazione sul menù del loro ristorante. Gianluca mi mostra l’ampia proposta del loro listino, che va dalla piadina ai wrap, dalle insalate ai panini, dalla pizza ai piatti di pesce.

“Una delle nostre specialità nonché piatto tra i più richiesti sono i bigoli con le sarde, che vengono preparati nel ristorante del campeggio qui di fronte.” Mi spiega Gianluca che da qualche anno gestiscono infatti la ristorazione del campeggio Continental, che si trova esattamente di fronte a loro. “Come era nei desideri di nostro padre, l’idea è di continuare a gestire il nostro bar/ristorante con semplicità e passione, cercando di coccolare la clientela italiana e straniera con buon cibo, musica dal vivo e atmosfera rilassante, senza dimenticarci anche degli eventi sportivi, che trasmettiamo per il piacere dei nostri avventori tifosi di motociclismo, automobilismo, ciclismo e, ovviamente, calcio. Una delle mie grandi passioni è l’Hellas Verona, quindi presso il bar è possibile seguire tutte le partite della squadra veronese”.

Che ci si fermi per vedere una partita sorseggiando una birra o per un buon piatto di pesce mentre ci si gode la vista sul lago seduti ai tavolini in compagnia degli amici, è possibile convenire sul fatto che  “Relax” è davvero un nome azzeccato per il bar di Gianluca e Stefano Alberti.