Referendum Costituzionale: anche a Sona trionfa il No, con il 62,20%

Un risultato netto, che non ammette discussioni o recriminazioni. Le urne del referendum costituzionale per cui abbiamo votato ieri domenica 4 dicembre hanno dato un esito incontrovertibile: il No alla riforma Renzi.

A Sona il risultato è stato addirittura più marcato che nel dato nazionale. Mentre, infatti, il voto in Italia assegna al No il 59,11% dei consensi, nel nostro Comune quel dato sale addirittura al 62,20% (6.392 voti). Ben tre punti percentuali in più.

Si ferma invece al 37,80% (3.884 voti) il consenso per il Sì, contro il dato nazionale che arriva al 40,89%.

Anche l’affluenza, un dato sicuramente positivo di questa tornata elettorale, registra risultati importanti (nella foto, il seggio numero 8 di Lugagnano).

Che sarebbero andati in tanti a votare si era capito fino dalle prime ore della domenica, con le code fuori dai seggi elettorali in tutte le frazioni. E la percezione che si era avuta è stata confermata poi dai numeri. A Sona, infatti, ha votato il 78,47% degli aventi diritto (il 79,08% degli uomini e il 77,86% delle donne, per un totale di 10.347 concittadini votanti).

Anche in questo Sona supera il dato nazionale, dove la media dei votanti raggiunge la percentuale, comunque assolutamente rilevante, del 65,47%.

Qui sotto i risultati a Sona sezione per sezione.

Sezione 1: SI 40,78% – NO 59,22%

Sezione 2: SI 37,64% – NO 62,36%

Sezione 3: SI 36,12% – NO 63,88%

Sezione 4: SI 42,49% – NO 57,51%

Sezione 5: SI 38,60% – NO 61,40%

Sezione 6: SI 35,27% – NO 64,73%

Sezione 7: SI 36,06% – NO 63,94%

Sezione 8: SI 40,11% – NO 59,89%

Sezione 9: SI 34,46% – NO 65,54%

Sezione 10: SI 35,94% – NO 64,06%

Sezione 11: SI 35,66% – NO 64,34%

Sezione 12: SI 35,78% – NO 64,22%

Sezione 13: SI 37,71% – NO 62,29%

Sezione 14: SI 43,66% – NO 56,34%

Mario Salvetti
Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato sul territorio e con AIBI. Nella primavera del 2000 è tra i fondatori del Baco, di cui è Direttore Responsabile. E' giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Nel tempo libero suona (male) la batteria.