Redazione del Baco: Federica Valbusa nominata Vicedirettore

In tempi foschi nei quali tanti – anche nelle istituzioni – cavalcano con irresponsabilità il facile e redditizio gioco dello screditare il giornalismo, il piccolo Baco naviga sicuro nel mondo dell’informazione locale continuando a proporre informazione di qualità.

La nostra redazione, che ricordo è formata esclusivamente da volontari che prestano la loro opera in maniera completamente gratuita, cresce arrivando a toccare i 55 collaboratori. Dalla più giovane che ha compiuto diciotto anni al più maturo che tocca la nobile età di 82 anni.

E cresce proprio in mesi nei quali l’informazione è messa duramente alla prova, nella tempesta del Covid. Come ben sanno i nostri lettori, mai il Baco ha ceduto al facile sensazionalismo, al titolo o alla foto civetta, alla notizia sparata per attirare lettori. Pubblicando da marzo ad oggi solo in tema di Covid a Sona ben 183 articoli sul sito e tre numeri monografici della rivista cartacea. 

Tutto quello che mettiamo in pagina, ogni giorno, è verificato, pesato, discusso, valutato. Pur con i modesti mezzi che una piccola realtà editoriale come la nostra ha a disposizione.

I nostri lettori sanno, e ne sono consapevoli da vent’anni, che tutto ciò che leggono sulle nostre pagine cartacee, sul nostro sito e sui nostri canali social è frutto di un lavoro editoriale serio e informato. Si può non essere d’accordo su quello che scriviamo, ma mai ci si può accusare di scrivere notizie false o distorte. Mai. “Del Baco ci si può fidare”, è questo il riconoscimento più importante che ci sentiamo dire ogni giorno dai lettori.

Oggi la nostra redazione, che è prima di tutto un robusto corpo di amiche e amici, decide di strutturarsi ulteriormente in maniera da rispondere sempre meglio ad una realtà informativa articolata che vede ormai, ad esempio, il nostro sito superare quotidianamente i ventimila accessi.

E quindi abbiamo deciso che al Direttore responsabile, chi scrive questo editoriale, sia tempo di affiancare la figura forte di un Vicedirettore, nella persona di Federica Valbusa (nella foto Pachera).

Federica, classe 1988, giornalista, docente universitaria, scrive per il Baco da quando aveva 17 anni. E come giornalista in questi anni è cresciuta con il Baco fino a diventarne una colonna senza la quale oggi questa redazione non potrebbe reggersi.

Serietà, attenzione ai fatti, visione della realtà, autorevolezza, indipendenza. Queste le principali caratteristiche giornalistiche di Federica Valbusa. Qualità che la rendono il Vicedirettore ideale per questo gruppo che da vent’anni non si stanca di portare la migliore informazione locale nelle case dei sonesi, e non solo.

Ferruccio De Bortoli, già Direttore de Il Corriere della Sera, scriveva qualche giorno fa che “Non deve prevalere un asettico e arido cinismo del giornalismo che non crede più in nulla. Il giornalismo deve essere, in qualche modo, portatore di valori. Ogni testata, ogni giornale, ha una sua storia”.

La piccola storia del Baco è vicenda sociale, culturale ed etica di cui noi andiamo fieri, e ritengo ne vadano fieri anche i sonesi, che ne sono i veri proprietari.

Buon lavoro Federica, ci aspettano sfide importanti.