Randonnèe a Lugagnano: un nuovo modo di andare in bicicletta, il 2 ottobre con gli Alpini

C’era una volta una bellissima corsa di mountain-bike che partendo a rotazione dalle diverse baite alpini del Comune, toccava gli angoli più belli del nostro territorio, capace di portare anche 500 appassionati delle due ruote sulle nostre strade.

Poi sempre maggiori difficoltà burocratiche hanno fatto sì che diventasse impossibile proseguire con questa manifestazione.

Ma si sa che gli Alpini hanno la testa dura come i quadrupedi che li accompagnavano e non mollano la presa come quando si attaccano alla roccia della montagna.

Così, cogliendo al volo una proposta del Consigliere comunale Corrado Busatta, coadiuvati dall’esperienza dell’Associazione Verona Bike e AiCS, gli Alpini di Lugagnano, coinvolgendo anche altri gruppi comunali, hanno portato avanti il progetto randonnèe. Ma che cos’è una randonnèe?

E’ una nuova specialità del ciclismo che si pone come alternativa al dilagante agonismo che sempre più caratterizza tutte le discipline sportive, proponendo un modo più tranquillo di fare comunque del ciclismo sportivo, apprezzando la compagnia ed il paesaggio.

La manifestazione principe di questo movimento è la Parigi-Brest-Parigi che si svolge ogni quattro anni e raccoglie partecipanti provenienti da tutto il mondo. Le ultime edizioni hanno visto partire quasi 6000 partecipanti dei quali oltre due terzi hanno completato l’intero percorso di 1250 km entro il tempo massimo di 90 ore, il più veloce ha impiegato meno di 50 ore!

Questa disciplina ha saputo coinvolgere migliaia di appassionati su tutto il territorio nazionale, grazie ad uno spirito sportivo genuino che favorisce l’aggregazione spontanea fra i ciclisti senza l’assillo del cronometro. In una randonnée la competizione è contro sè stessi, un tentativo di trovare e superare i propri limiti.

Alla portata di tutti. In particolare delle famiglie, che potranno pedalare lungo un percorso segnalato, usufruendo dell’ospitalità di punti ristoro predisposti.  In tranquillità, compagnia e allegria.

Questa competizione che si svolge domenica 2 ottobre, vedrà appassionati partire sin dalle 7,30 del mattino con partenza dalla Baita di Lugagnano, su due percorsi, uno da 25 km e l’altro da 50 km, e toccheranno i punti più caratteristici dal punto di vista ambientale delle colline moreniche che ci circondano, dove non essendoci l’assillo del cronometro, si potranno scoprire tanti luoghi belli vicini a noi, perchè una delle massime di questo sport è: “alza gli occhi dall’asfalto, guardati attorno, capisci i luoghi e fanne conoscenza.”

Alle ore 12, inoltre, vi sarà l’estrazione dei biglietti vincenti della Lotteria delle Associazioni di Sona edizione 2016 (LEGGI IL SERVIZIO).