Questionario del Baco: risponde Vittorino Grigolini, Presidente della Scuola Materna Parrocchiale di Lugagnano

Prosegue la rubrica “Il Questionario del Baco” con la quale andiamo a conoscere in maniera leggere a scherzosa alcuni nostri concittadini. Si tratta di una serie di domande, sulla scorta del celebre “Questionario di Proust”, volte a conoscere i gusti e le aspirazioni personali di chi vi risponde. Malgrado la denominazione possa indurre a pensare che sia stato creato da Marcel Proust, il grande scrittore francese si limitò a fornire le proprie risposte

Oggi risponde al questionario del Baco Vittorino Grigolini.

Nato a Verona il 5 luglio 1963, vive da sempre a Lugagnano. Sposato, con tre figli, fin da giovane, oltre allo studio, al lavoro e alla famiglia, si è dedicato a diverse attività di volontariato. Da qualche anno è Presidente della Scuola Materna Parrocchiale di Lugagnano.

Il tratto principale del tuo carattere?

Ottimista.

La qualità che preferisci in un uomo?

Fermezza.

La qualità che preferisci in una donna?

Docilità.

Quel che apprezzi di più nei tuoi amici?

Sincerità

Il tuo principale difetto?

Pigrizia.

Il tuo sogno di felicità?                                                              

Vivere in un mondo dove la gente si rispetta.

Quale sarebbe, per te, la più grande disgrazia?              

Perdere la fiducia nel domani.

La nazione dove vorresti vivere?                           

Italia.

Il colore che preferisci?                                                             

Verde.

La bevanda preferita?                                                

Purtroppo la Coca Cola.

Il piatto preferito?                                                       

Pasta asciutta.

I tuoi eroi nella vita reale?

I miei familiari e Papa Francesco.

La tua canzone preferita?                                         

Rimmel di Francesco De Gregori

Il tuo libro preferito?                                                  

Bar Sport di Stefano Benni.

Il giorno più importante della tua vita?                              

8 luglio 1963.

Quel che detesti più di tutto?                                 

L’invidia.

In che città vorresti vivere?                                     

Sto bene a Lugagnano.

Cosa ti piace di più di Lugagnano?

Posizione strategica.

Cosa ti piace di meno di Lugagnano?

La viabilità storicamente problematica.

Il personaggio storico che disprezzi di più?      

Garibaldi.

Il dono di natura che vorresti avere?

Il consiglio.

Come vorresti morire?

In un comodo letto a casa mia.

Stato attuale del tuo animo?

Sereno.

Le colpe che ti ispirano maggiore indulgenza?

Quelle degli altri.

Il tuo motto?    

A ogni giorno basta la sua pena.