Questionari: tocca a Lugagnano

Prosegue la presentazione dei risultati ottenuti dai 320 questionari ritornati compilati a questa Redazione. Venerdì scorso avevamo presentato i risultati per Sona capoluogo. E’ ora la volta della frazione di Lugagnano.

 

A Lugagnano, come è evidente oramai a tutti, esiste un enorme problema legato allo sviluppo abnorme del paese, sia in termini di aree residenziali che di aree produttive, che non sono state seguite da una adeguata pianificazione e realizzazione di arterie viarie alternative e dalla realizzazione di tutte quelle strutture a servizio di una comunità che vede accrescere il suo numero di residenti in maniera quasi esponenziale.

 

Ecco quindi che per tutti coloro che si sono espressi per Lugagnano le emergenze sono l’eccesso di edificazione, il traffico di attraversamento, la mancanza di percorsi ciclo-pedonali, l’assenza di strutture scolastiche e sportive adeguate. Le soluzioni proposte sono qiundi ovviamente la tangenziale nord, il polo scolastico e sportivo, una piazza, dei parchi, piste ciclabili e marciapiedi. Per quasi tutti comunque la priorità sta tra la tangenziale che porti fuori il traffico dal paese (il 54%) e la realizzazione di scuole adeguate alla popolazione (il 32%).

 

Cliccando sull’immagine accanto troverete le percentuali di risposta sulle prorità per Lugagnano.

 

Nei prossimi giorni proseguiremo l’analisi con Palazzolo e San Giorgio. Sul numero de Il Baco da Seta in edicola prima di Natale troverete l’analisi e i risultati complessivi – voce per voce – dell’intero sondaggio effettuato.