Quel senso di comunità ovunque: il Ciclo Club Tezza di Lugagnano su due ruote per la provincia

dav

È bello percepire lo spirito di comunità anche al di fuori del proprio territorio. Ieri mattina mi trovavo a Bardolino con amici: colazione e passeggiata sul lungolago. Poi la strada si colora: macchie gialle, rosse e arancioni ci sfrecciano accanto e si fermano a due passi da noi.

Ieri il Ciclo Club Luigi Tezza di Lugagnano contava ben 19 ciclisti (nella foto) per un giro iniziato a Lugagnano e passante per Sona, Pastrengo, Piovezzano, Cavaion, Caprino, San Verolo, Castion, Marciaga, Garda, Bardolino, Peschiera, Salionze e, infine, Sona.

La bellezza e la forza di questa associazione è saper unire la passione per il ciclismo con l’amicizia e lo spirito di gruppo.

Articolo precedenteGrande successo per la prima edizione di “Sa-green” all’interno della sagra Lugagnano
Articolo successivoCinque Comuni uniti in un fine settimana di vera solidarietà, che diventa azione
Nato nel 1994 e residente a Lugagnano, scrive per il Baco dal 2013. Con l'impronta del liceo classico e due lauree in economia, ora lavora con numeri e bilanci presso una società di revisione. Nel (poco) tempo libero segue con passione la politica e la finanza e non manca al suo inderogabile appuntamento con i nuovi film al cinema (almeno) due volte a settimana. E' giornalista pubblicista iscritto all'ordine dei giornalisti del Veneto.