Quattro giorni in maschera a Lugagnano, si celebra il trentennale

Un grande carnevale per un importante trentennale: potrebbe essere questo il motto delle manifestazioni carnevalesche di quest’anno.

 

Per quattro giorni, il palatenda del circolo tennis di Lugagnano si trasformerà in un salone allestito a festa. Si comincia stasera, alle 20, con la cena in onore delle donne, e si prosegue domani, alla stessa ora, con la cena delle associazioni, il cui ricavato verrà devoluto in beneficenza. Nel week end, saranno attivi il bar e il chiosco per la cucina, e ci sarà la possibilità di cenare a self-service con soli 6 euro. 

 

Sabato mattina, alle 9, in sala consiliare si celebrerà il decennale della firma del patto di gemellaggio comunale con la cittadina tedesca di Weiler. Il legame istituzionale arrivò nel 2002, due anni dopo il legame carnevalesco, istituito nel 2000.

 

Domenica pomeriggio, tradizionale sfilata per le vie del paese, con la partecipazione di una trentina di carri allegorici e di decine di gruppi mascherati.

 

La sfilata partirà alle 14 da località Beccarie e arriverà in località Mancalacqua, attraverso via San Francesco, via 26 Aprile e via Cao del Prà. Durante il pomeriggio sono previste le premiazioni del terzo concorso nazionale “Tzigano d’argento”.

 

Ricordiamo che quest’anno il carnevale di Lugagnano è rappresentato dagli tzigani Tiziano Zocca, detto “Piombi”, e Cristina Bertagnoli (nella foto), eletti in piazzetta Brigata Alpini il 29 gennaio scorso.

 

Il comitato Carnevale benefico “Lo Tzigano”, che in questo 2012 compie trent’anni, recentemente è stato iscritto alla Federazione carnevali europei: Lugagnano è il quinto paese italiano a poter vantare questo privilegio.