“Serve ancora la linea 33? E quanto costa?” Interrogazione del Consigliere Forlin

Ascolta questo articolo

Il tema è da tempo molto dibattuto, anche dai lettori del Baco. La linea urbana 33 che raggiunge Lugagnano serve effettivamente qualcosa? Accolta con molto entusiasmo nel dicembre 2010, quando fu introdotto il servizio, si è rivelata quasi da subito una scommessa fallita. Il motivo? Soprattutto la periodicità scadente e un percorso, troppo tortuoso e lungo per raggiungere Verona per risultare realmente utile. Con conseguente utilizzo da parte di pochissimi utenti, sempre meno, a fronte di una spesa anche per il Comune non irrilevante.

 

Ora a porsi ufficialmente queste domande è il Consigliere de L’Orizzonte Giovanni Forlin, che negli scorsi giorni ha presentato un’Interrogazione scritta al Sindaco Gualtiero Mazzi proprio su questo tema.

 

“Preso atto che per l’anno 2011  il costo del prolungamento della linea urbana n. 33 dalla località Bassona nel Comune di Verona a Lugagnano e al Centro Commerciale La Grande Mela è stato di circa €. 100.000,00 (di cui 1/3 a carico della Grande Mela, 1/3 a carico del Comune di Sona e 1/3 a carico della Provincia di Verona)” – Forlin chiede di sapere – “qual è la spesa prevista e sostenuta dal Comune di Sona e dagli altri enti interessati per l’anno 2012 e per gli anni successivi per il mantenimento e prolungamento della linea” e “quanti utenti usufruiscono di tale servizio e quanto viene incassato dalla ATV”. Il Consigliere chiede anche di conoscere “se alla luce dei dati di bilancio, del numero degli utenti e dei costi sostenuti dal Comune di Sona, l’Amministrazione Comunale ha fatto una valutazione sulla opportunità e convenienza economica di mantenere tale servizio e su eventuali modifiche degli orari della linea e del percorso”.

 

Il Consigliere Forlin richiede anche spiegazioni in merito ad un avviso apparso qualche giorno fa. “Perchè dal giorno 28.1.2013 è stato esposto un cartello presso la Grande Mela, nel quale si comunica che il servizio della linea 33 è stato sospeso, per cui ora i mezzi pubblici che provengono da Lugagnano, non raggiungono più il Centro Commerciale, ma giunti alla nota rotonda posta all’intersezione tra Via Mancalacqua e Via Festara , svoltano a sx e ritornano in paese da Via Molinara Nuova?”.

 

Vedremo ora quali risposte arriveranno dal Comune di Sona.