Qualità di servizio e relazione: Fillippi Assiservice di Bussolengo, una garanzia per ogni tipo di assicurazione

Redazionale

“C’è un certo fermento nel modo delle Assicurazioni. L’Assicurato è sempre più attento alla somma delle variabili che compongono una polizza assicurativa, non solo al costo. E giustamente è selettivo, attento  ed esigente”. Chi ci parla di Assicurazioni è Giulia Filippi amministratrice, assieme alla sorella Sara, della Filippi Assiservice Srl di Bussolengo. La Filippi Assiservice è anche partner fondamentale e di lunga data de Il Baco da Seta.

Giulia, spiegaci meglio.
Sta cambiando la consapevolezza dell’utente assicurativo. Non lo è mai stata in assoluto, ma sempre di più la variabile costo della polizza non è più l’unico parametro di valutazione nella scelta del partner a cui affidare la protezione del proprio rischio. Anche perché, lo possiamo dire a chiare lettere, i margini per scontistiche alla clientela sono risicati per tutti gli operatori. La competizione, che è il sale della vita del commercio, non si vince a furòr di sconti. Serve altro.

Cioè?
In due parole? Qualità di servizio e relazione. Non c’è limite a quello che si può ottenere con campagne di sconto indiscriminate giocando solo sulla sola variabile prezzo. Ma poi le promesse di protezione, sicurezza e garanzia devono reggere alla prova dei fatti. Quando accade un sinistro, di qualsiasi tipo essa sia, spesso casca l’asino. La polizza non comprende questo, non comprende quello, questa clausola esclude questa cosa, quest’altra esclude quell’altra e via dicendo. E le sorprese, con annesse arrabbiature e prese di posizione dei clienti, fioccano. La relazione, quella sana pulita e non di facciata, è forse la cosa più difficile da creare e quindi la più preziosa. La continuità nel tempo del rapporto fornitore-cliente si realizza adottando , sin dall’inizio, trasparenza e affidabilità.

Innegabile però che la variabile costo abbia un peso non indifferente.
Indubbiamente. A maggior ragione in questi periodi di difficoltà sociale diffusa a seguito delle problematiche legate alla pandemia Covid-19. Certo che il costo di un’assicurazione incide in un bilancio famigliare! Apparentemente un costo superfluo se paragonato a quello relativo all’acquisto di beni di prima necessità quali la spesa alimentare o alle spese legate al mantenimento della salute personale. Ma possiamo venir meno ad obblighi assicurativi creati per legge per tutelare tutti indistintamente? No, quindi tanto vale provare a capire dove, quello che spendo in polizze assicurative, sia il più possibile speso bene. Che non è una equazione matematica speso bene = speso il meno possibile.

Nelle foto, lo staff dell’Agenzia Filippi Assiservice di Bussolengo (Foto Pachera).

Di che strumenti dispone una persona per cercare il servizio assicurativo migliore?
Internet è una fonte inesauribile di informazioni, ma spesso e volentieri anche generatore di confusione e di false aspettative. Come strumento di informazione generale è straordinario, trovare informazioni tecniche sui concetti assicurativi è abbastanza semplice e spesso esaustivo. Poi le informazioni vanno calate nella realtà. Entrano in gioco il servizio al cliente, l’esperienza la professionalità e la affidabilità con cui è reso.

Ad esempio?
A febbraio 2020 è entrata in vigore una estensione per l’Assicurazione auto: la nuova Responsabilità Civile Familiare. La nuova RC o Bonus Malus amplia le maglie della precedente normativa in materia ovvero la legge del 2 aprile 2007 numero 40, nota come decreto Bersani. A beneficio di chi, all’interno di un nucleo familiare, possiede già un veicolo con una classe di merito vantaggiosa. Già questo di per se è un modo per ottenere dei vantaggi economici all’interno di un nucleo familiare. E’ una informazione che, in un ottica di servizio al cliente, va condivisa e spiegata con dovizia di dettagli. Dal nostro punto di vista di fornitori di servizio proattivi, è essenziale essere a disposizione del cliente per le informazioni sulla tematica e per i consigli utili all’uso. Con competenza e trasparenza.

Siamo tutti possessori di veicoli, moto, motorini per i nostri spostamenti o per la nostra attività. Ci puoi fornire qualche info in più su questa tematica?
Con la nuova RC familiare è possibile, ad esempio, ereditare la classe di merito più vantaggiosa anche tra veicoli di diverso settore (per esempio, tra auto e moto), oppure fare il passaggio di classe non solo in casi di acquisto di un secondo veicolo, ma anche in caso di rinnovo di copertura di un veicolo esistente. Ne beneficiano i veicoli a uso privato, gli autocarri conto proprio (cioè non utilizzati da terzi per trasporti pesanti), i camper di proprietà (non a noleggio) e i motocicli/ciclomotori per uso privato.

Tra le more delle leggi è possibile quindi trovare le formule convenienti per capitalizzare il risparmio assicurativo che tutti i nuclei familiari cercano.
Sì. Va fatta una analisi delle posizioni e delle situazioni assicurative singole. Senza dimenticare che la ricerca del risparmio è importante ma, altrettanto importante se non di più, è strutturare una offerta assicurativa idonea al rischio da assicurare. Vanno evitate sorprese, i danni economici da polizze assicurative non idonee sono molto più ampi dei risparmi che si possono a volte facilmente trovare sul mercato.

L’Agenzia Plurimandataria Filippi Assiservice è disponibile a fornire consulenza qualificata su una ampia gamma di prodotti assicurativi, per una altrettanta ampia gamma di rischi da assicurare. La plurimandatarietà permette di accedere a prodotti  forniti dalle più importanti compagnie assicurative nazionali.  L’agenzia, date anche le prescrizioni legate al Covid-19 riceve su appuntamento che può essere richiesto o via mail a info@filippiassiservice.it o via telefono al numero 045 6752911.

Alfredo Cottini

About Alfredo Cottini

Nato a Bussolengo l'8 ottobre 1966. Residente a Lugagnano sin dalla nascita, un figlio. Libero professionista nel settore della consulenza informatica. Attivo nel volontariato da 27 anni nell'Associazione Servizio Operativo Sanitario, di cui è attualmente Vice Presidente e responsabile delle Pubbliche Relazioni. Per 8 anni è stato consigliere della Pro Loco di Sona. E' tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e sostenitore di progetti di rete e cooperazione tra Organizzazioni No Profit

Related posts