“Proviamo a ripartire assieme”. Auguri per il nuovo anno del Sindaco Mazzi

Riportiamo il saluto a tutti i cittadini di Sona per il nuovo anno entrante del Sindaco Gianluigi Mazzi.

 

Care concittadine e cari concittadini,

 

quello che abbiamo appena vissuto è stato per me il primo Natale da Sindaco e non vi nascondo l’emozione, l’onore e il profondo senso di responsabilità nel trovarmi a svolgere un ruolo così delicato per il bene di tutta la mia e la nostra Comunità. Siamo amministratori da pochi mesi e sappiamo quante speranze e quanta voglia di cambiamento il recente voto di giugno abbia espresso: siamo qui per trasformare tutte queste necessità e tutti questi desideri in segni tangibili.

 

Non possiamo però non riconoscere la difficile condizione economica, politica e sociale dell’Italia in cui noi cittadini ci troviamo e vivere e che noi amministratori locali dobbiamo imparare a gestire limitando i danni, sostenendo le economie locali, alleggerendo i pesi delle famiglie, consapevoli però dei grandi limiti che i Comuni hanno nel superamento di questo difficile momento. Molto ci viene chiesto, ma spesso con pochissime risorse: proprio da questo contrasto deve emergere un nuovo modello politico che sa trovare soluzioni nuove, sa collaborare, sa attingere alle competenze  e alle esperienze locali e sa progettare con lungimiranza. In questi primi sei mesi ci siamo fatti guidare da alcune direttrici primarie: persone, rete, dialogo, lavoro e concretezza.

 

Ecco allora che il settore sociale e quello scolastico sono stati i primi ad aver ricevuto fondi e attenzioni che sostengono le famiglie in difficoltà e premiano il lavoro sul campo di insegnanti, assistenti sociali, educatori e delle Associazioni a cui è affidata la gestione di servizi fondamentali per noi tutti. Le persone – gli anziani, i bambini, i ragazzi e le famiglie –  le difficoltà economiche e lavorative e i loro bisogni sono al centro delle nostre scelte amministrative, così come la qualità dei luoghi che abitiamo che va sempre più curata e difesa dall’incuria e dai gravosi problemi ambientali che dobbiamo gestire e risolvere, luoghi che vanno anche promossi con azioni di valorizzazione.

 

Abbiamo lavorato partendo dalle fondamenta, riorganizzando la macchina amministrativa, migliorando la collaborazione tra parte politica e amministrativa del nostro Comune, tessendo rapporti e relazioni intense con tutte le realtà locali. Abbiamo mosso i primi passi, con impegno quotidiano e ascolto costanti, proprio per questo sappiamo quanto ci sia ancora da fare, quante risposte attendono soluzioni e quanti bisogni siano in attesa di risposte significative, a partire dal lavoro e dall’economia locale.

 

Permettetemi, cari concittadini, di dire che potremo farcela solo se saremo insieme a costruire un nuovo inizio per il nostro paese di Sona. Quello che spero è una politica nuova che mostri autorevolezza sia rinunciando ad una personale e granitica verità, sia riconoscendosi forti proprio perché capaci di cambiare le proprie scelte, per merito di altri e fino all’ultimo secondo, se queste fossero più giuste.

 

Il mio ringraziamento per questi primi sei mesi va agli Assessori, al Presidente del Consiglio; va ai Consiglieri di maggioranza e di minoranza con cui dobbiamo condividere obiettivi comuni che superino le parti che rappresentiamo; va a tutti i Dipendenti comunali e a tutti i Cittadini di Sona, Lugagnano, Palazzolo e San Giorgio in Salici; in particolare a quei concittadini che criticando, intervenendo e partecipando ci hanno aiutato a prendere decisioni e hanno stimolato il nostro lavoro.

 

Quello che oggi mi sento di augurare a tutti coloro che vivono e lavorano a Sona è che il prossimo anno possa essere l’inizio di una svolta, sotto tanti punti di vista. Cerchiamo tutti assieme di riprendere il cammino della crescita e del miglioramento della nostra comunità, cammino bruscamente interrotto dalla terribile crisi economica che ha sferzato anche Sona in questi anni. Serve fiducia e serve capacità e voglia di lavorare assieme.

 

Buon Anno, di cuore.

 

Gianluigi Mazzi, Sindaco di Sona

 

Articolo precedenteLugagnano senza acqua, ora tutto tornato alla normalità grazie ad Acque Veronesi
Articolo successivoVolete essere il trentaduesimo Tzigano? E’ questo il momento
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews