Progetto 5×1000 a Sona: Pubblicati i contributi destinati dai contribuenti nel 2022

Il 22 giugno l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato gli elenchi dei contributi del 5×1000 destinati alle organizzazioni no profit da parte dei contribuenti nel 2022.

Il contributo del 5×1000, come libera e gratuita forma di sostegno ad organizzazioni no profit, è sempre più considerato un indicatore della capacità di una comunità di sentirsi parte attiva, sia a livello nazionale che a livello locale.

Dal 2013 a Sona è attivo un progetto, promosso da Pro Loco Sona, di promozione coordinata di questa opportunità a favore di associazioni e realtà no profit presenti nel territorio, attraverso volantini, totem e striscioni.

Di questo progetto e delle 12 realtà che hanno aderito nel 2023 ne abbiamo parlato qualche settimana faLa valutazione di come la comunità risponde deve però considerare anche la tendenza nazionale, visto che ognuno può scegliere di destinare il 5×1000 delle proprie imposte anche ad organizzazioni di carattere nazionale e quindi non misurabili come impatto locale.

Per questo, a seguito della pubblicazione degli elenchi dei beneficiari, presentiamo una prima analisi della raccolta relativa all’anno di versamento 2022, a livello nazionale prima di entrare nel merito dell’impatto locale.

A livello nazionale i totali indicano che è tornato a crescere, dopo la flessione rilevata nel periodo della pandemia, il numero di persone che scelgono di destinare il 5×1000 delle loro imposte dichiarate. Nel 2022 sono risultate essere 16.519.300 con un aumento rispetto al 2021 pari a 193.358.

In termini economici la raccolta sempre nel 2022 ha raggiunto il tetto previsto per legge pari a 525 milioni di euro, segno che l’obiettivo è stato evidentemente raggiunto ed anche superato. Complessivamente, quindi, a livello nazionale l’indicatore risulta essere positivo, ma c’è un primo dato controverso che va segnalato.

Probabilmente, a causa della difficoltà di applicare le nuove disposizioni richieste dalla Riforma del Terzo Settore, numerose risultano essere le associazioni escluse dalla possibilità di ricevere quanto raccolto, in quanto al momento della valutazione, non ancora in regola con le condizioni previste.

Sono infatti più di 8mila gli enti esclusi, le cui motivazioni precise non sono note, anche se molto probabilmente, si ritiene abbiano avuto difficoltà nell’adeguare lo statuto e nel perfezionare l’iscrizione al registro unico nazionale RUNTS.

Questi 8mila enti avevano raccolto comunque ben 15 milioni di euro che ad oggi non risulta possano essere assegnati, e tra questi sono presenti anche realtà del territorio di Sona che di seguito presenteremo.

Orientiamo ora lo sguardo sul nostro territorio e presentiamo l’analisi sulle realtà presenti e sul risultato della raccolta.

Le realtà che risultano presenti negli elenchi pubblicati dall’Agenzia delle Entrate sono complessivamente 21: 15 di queste sono organizzazioni di volontariato (ODV) o di promozione sociale (APS) mentre 5 sono associazioni sportive (ASD) ed infine conferma la sua presenza anche il Comune di Sona.

Complessivamente la raccolta nel 2022 è stata pari a 95.461,99 euro con un +487,32 euro rispetto al 2021.

Tra questi però ci sono alcune esclusioni (4) che portano a 87.328,46 euro il totale riconosciuto con una perdita di 8.133,53 euro di contribuzione 5×1000.

Questo l’elenco dei beneficiari in ordine di contributo raccolto, comprese le realtà escluse. Al momento non è noto a noi il motivo dell’esclusione, ma di fatto questo è il dato pubblicato.

AssociazioneContributo 2022DonazioniStato
SERVIZIO OPERATIVO SANITARIO ODV29.550,48966Incluso
COM.SOLIDARISTA POPOLI-ONLUS15.515,28312Incluso
ANTS-ONLUS-PER L’AUTISMO14.237,40470Incluso
COMUNE DI SONA12.250,08354Incluso
CIRCOLO GIUSTINIANO NOI – APS3.056,5882Incluso
ASSOCIAZIONE CAV A. ROMANI ODV2.567,5463Incluso
IL DONO – ODV ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO2.003,2358Incluso
CENTRO AIUTO VITA DI LUGAGNANO ODV1.792,0771Incluso
VOLLEY PALAZZOLO ASD1.340,0246Incluso
 A.S. PALLACANESTRO LUGAGNANO964,4336Incluso
WEST VERONA RUGBY UNION ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA952,9735Incluso
LOVERS PALAZZOLO ASD932,6922Incluso
COOPERATIVA SOCIALE L’INFANZIA O.N.L.U.S.827,4346Incluso
GRUPPO TEMPO LIBERO ANZIANI APS656,8538Incluso
CENTRO COREOGRAFICO PONTI SUL MINCIO ASD388,286Incluso
ASSOCIAZIONE ”YERMANDEM”165,248Incluso
ASSOCIAZIONE TURISTICA PRO LOCO DI SONA – APS127,897Incluso
DON ELISEO PANARDO4.897,19162Escluso
KARMA ON THE ROAD APS1.970,6451Escluso
SCUOLA MATERNA DON G.FRACASSO791,1420Escluso
FONDAZIONE DAL CORSO474,5618Escluso

 

Tra le realtà che hanno superato i 10.000 euro di raccolta vengono confermate: Servizio Operativo Sanitario Odv, Ants-Onlus-Per L’autismo, Comune di Sona. A queste si aggiunge un nuovo ingresso: Comunità Solidarista Popoli-Onlus che, ad una analisi fatta sui dati 2021, risultava in precedenza avere sede a Verona. Queste quattro realtà da sole hanno contributo con il 75% alla raccolta complessiva, comprese le realtà poi escluse.

Riguardo invece il numero di persone che hanno scelto di destinare il loro 5×1000 abbiamo come dato complessivo 2.871 persone con una diminuzione pari ad 88 rispetto al 2021. Questo dato, seppur minimo sul valore complessivo, è comunque in controtendenza rispetto al dato nazionale che invece ha rilevato un aumento. Questo lo possiamo spiegare, senza averne certezza, con il fatto che queste persone hanno scelto di destinare il loro 5×1000 ad organizzazioni con sede non sul territorio di Sona.

Nell’elenco indichiamo in grassetto le realtà che nel 2022 hanno partecipato all’iniziativa di promozione congiunta sul territorio del 5×1000, ben 11 sul totale di 21.

Come è possibile notare, è sempre importante nel periodo di dichiarazione dei redditi come questo, sostenere la sensibilizzazione alla destinazione del 5×1000 come opportunità per dare un proprio contributo economico gratuito a realtà socialmente impegnate. Se poi questo contributo lo si destina a realtà presenti sul nostro territorio, l’azione ha il duplice effetto di avere un immediato riscontro sul valore di questo segno.

Enrico Olioso
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.