Primi cittadini cecchini per un giorno. Il Sindaco di Sona Mazzi: “anche questo serve a fare gruppo”

Sindaci con i fucili, ma solo per sport. Questa l’iniziativa, promossa dalla sezione di Bardolino dell’associazione tiro a segno nazionale e che si è tenuta sabato 15 dicembre presso centro di tiro a segno di Bardolino, da poco completamente rinnovato.

A partecipare alcuni Sindaci (e Vicesindaci) della provincia di Verona, ospiti del padrone di casa, il primo cittadino di Bardolino De Beni.

I Sindaci impegnati nel tiro a segno. Sopra, il gruppo al completo.

Tra i cecchini improvvisati anche il Sindaco di Sona Gianluigi Mazzi che, contattato dal Baco, spiega che “iniziative come quella di Bardolino sono modalità semplici e simpatiche per perseguire finalità invece importanti: quelle di creare contatti e sinergie forti tra gli Amministratori del territorio per poi affrontare con uno spirito di coesione la sfide quotidiane, che spesso interessano trasversalmente più Comuni”.

Nella gara di tiro sulla distanza dei cento metri, con 18 tiri a disposizione, ha prevalso di Vicesindaco di Bussolengo Giovanni Amantia. Secondo Giovanni Peretti Sindaco di Castelnuovo e terzo proprio il Sindaco di Sona Mazzi. A seguire il Sindaco di Bardolino De Beni, Stefano Passerini primo cittadino di Costermano, Roberto dall’Oca Sindaco di Villafranca, Angelo Tosoni Sindaco di Valeggio sul Mincio, il Sindaco di Affi Roberto Bonometti e – ultimo – Luca Sebastiano Sindaco di Lazise.

La Redazione

About La Redazione

Il Baco da Seta nasce del 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews

Related posts