Primarie del PD: anche a Sona trionfa Renzi. Come Segretario regionale indicato Bisato

Si sono tenute domenica 30 aprile anche a Sona le primarie del Partito Democratico, per scegliere il nuovo Segretario del partito e il nuovo Segretario regionale.

Due sono i seggi allestiti nel Comune di Sona: il primo in Sala Affreschi di Sona dove potevano recarsi i residenti a Palazzolo, San Giorgio in Salici e Sona, e uno per i cittadini di Lugagnano presso le scuole elementari della frazione.

I risultati a Sona hanno visto prevalere in maniera indiscussa l’ex Premier Matteo Renzi con 204 voti. Secondo a grande distanza Andrea Orlando con 29 voti e terzo Michele Emiliano con 10 voti. I votanti sono stati 244 e si è registrata una scheda nulla.

Il voto per la scelta del Segretario Regionale ha visto a Sona la vittoria di Alessandro Luigi Bisato con 197 voti. Secondo Giovanni Tonella con 42 voti, 5 le schede bianche.

Un dato che si allinea a quello nazionale, dove Renzi arriva al 71% delle preferenze, Orlando il 21% ed Emiliano all’8%.

Articolo precedenteOggi tappa mantovana per il Teambike Adfruit di Lugagnano, 111 chilometri tutti sui pedali
Articolo successivo“La vita è un dono”. La donazione degli organi nelle parole di Maurizio, dopo due trapianti in due anni
Nato nel 1994 e residente a Lugagnano, scrive per il Baco dal 2013. Con l'impronta del liceo classico e due lauree in economia, ora lavora con numeri e bilanci presso una società di revisione. Nel (poco) tempo libero segue con passione la politica e la finanza e non manca al suo inderogabile appuntamento con i nuovi film al cinema (almeno) due volte a settimana. E' giornalista pubblicista iscritto all'ordine dei giornalisti del Veneto.