“Portare a compimento quanto fatto”. Gualtiero Mazzi lancia la Lega Nord

Ascolta questo articolo

Il Sindaco uscente Gualtiero Mazzi ha presentato ieri 10 maggio all’Hotel Antico Termine la lista ed il programma della Lega Nord per le elezioni del prossimo 26 maggio.

 

L’incontro è iniziato con il saluto del Segretario della Lega comunale Paolo Viapiana. La parola è poi passata a due rappresentanti della lista d’appoggio Giovani Punto! che hanno dichiarato di essere un gruppo costituitosi due anni orsono con l’intento di promuovere momenti di svago,  attività culturali e musicali. Hanno affermato di essere “apartitici ed apolitici” e che al loro interno sono presenti orientamenti “di destra, di sinistra, di nulla”. Da un anno sono in contatto con il Sindaco, che ha capito le loro esigenze e le loro scelte e quindi si sono trasformati in una Lista di appoggio per cercare di portare in Consiglio un loro rappresentante (servono loro almeno 450 voti), che in ambito istituzione operi per i giovani.

 

Ha preso poi la parola l’On. Bragantini che, dopo aver analizzato la situazione politica nazionale, ha sollecitato un voto per la Lega Nord che, con Sindaci capaci ed impegnati sul territorio, può operare per il miglioramento delle condizioni economiche e sociali del nostro Paese.

 

Ha fatto seguito la presentazione di un video, già circolato in web da qualche giorno, sull’attività svolta dall’Amministrazione uscente. Il video è composto da una elencazione di realizzazioni effettuate dall’Amministrazione uscente, da una descrizione di progetti in itinere e si conclude con la richiesta di un voto, per consentire che ciò che è in cantiere possa realizzarsi nei prossimi cinque anni. Sono quindi stati letti i nomi dei candidati delle due Liste e presentati quelli in sala.

 

Il Sindaco, prendendo la parola, ha innanzitutto rivendicato all’Amministrazione uscente di aver riportato a posto i conti del bilancio comunale, pur avendo dovuto pagare debiti pregressi a causa di sentenze avverse per scelte di precedenti Amministrazioni, di aver dimezzato il debito procapite, di aver infine rispettato il patto di stabilità imposto dalle regole comunitarie, pur in presenza di una riduzione del 60%, in pochi anni, dei trasferimenti da parte dello Stato.

 

E’ passato quindi a presentare i progetti in itinere per Lugagnano: allargamento del ponte sulla Brennero verso via Binelunghe con rotonda verso Verona, senza alcun onere per il Comune, sistemazione di via Cao prà con pista ciclabile, Master Plan che partendo dal retro della chiesa porterà spazi e strutture per attività al chiuso e all’aperto per le Associazioni e i Gruppi, spostamento del campo sportivo dell’Associazione calcio Lugagnano, in area Mancalacqua con la possibilità, anche in quegli spazi di nuove strutture per il Carnevale e per altre iniziative per il tempo libero.

 

Espressamente richiesto da un artigiano presente, ha dichiarato che per il secondo turno collaborerà con chi si porrà gli stessi obiettivi, soprattutto nel campo economico a favore di iniziative per il lavoro.

 

Concludendo il Sindaco Gualtiero Mazzi ha sollecitato un voto per la riconferma, dichiarando “con emozione” che sarebbe molto amareggiato di non poter portare a compimento quanto si era proposto di realizzare per il Comune, entrando in politica alcuni anni orsono.