Polo delle Libertà per Sona e Lega Nord Liga Veneta Bossi, ecco il programma per amministrare Sona

Ascolta questo articolo

Ecco il Programma presentato in Comune sabato 15 marzo da Gualtiero Mazzi (nella foto), candidato sindaco del “Polo delle Libertà per Sona – Lega Nord Liga Veneta Bossi”.

1. Sicurezza (soprattutto contrasto dell’immigrazione clandestina e della prostituzione) e conseguente diritto per la nostra gente di vivere serenamente al riparo dai fenomeni sempre più frequenti di microminalità.
2. Sostegno alla Famiglia come pilastro fondamentale e insostituibile della nostra Civiltà Cristiana e della nostra Comunità Civile.
3. Scuola come punto di riferimento imprescindibile della crescita dell’individuo e come baluardo per tramandare alle future generazioni le Tradizioni, il Sapere e la Cultura del nostro territorio.
4. Solidarietà verso le fasce deboli della nostra comunità di concittadini.
5. Servizi alla Persona intesi come miglioramento delle infrastrutture, della qualità della vita e snellimento della macchina burocratica amministrativa.

Lugagnano:
Immediato avvio delle procedure per la realizzazione improcrastinabile della Tangenziale Nord e avvio della costruzione della Scuola Materna. Verranno realizzati dei nuovi parcheggi, con realizzazione di percorsi pedonali – ciclabili che colleghino Mancalaqua a Lugagnano e Beccarie, passando attraverso delle nuove aree verdi. La realizzazione di nuovi insediamenti abitativi dovrà essere subordinata alla creazione di servizi adeguati (Scuole, Servizi e Aree Verdi). Sorveglianza attentissima su tutti gli insediamenti (discariche, fabbriche ecc…) che possono essere nocivi per la salute dei cittadini.

Sona:
Adeguamento delle strutture scolastiche modulato all’aumento demografico. Ampliamento del Cimitero. Completamento dei lavori di ristrutturazione dell’ex canonica e riqualificazione della piazza con valorizzazione delle botteghe storiche e creazione di nuovi servizi. Creazione di nuovi parcheggi per decongestionare il traffico nel centro storico. Realizzazione di percorsi pedonali e ciclabili nel tratto di statale 11 che attraversa Bosco di Sona.

Palazzolo:
Creazione di nuovi parcheggi e miglioramento della viabilità anche in relazione ai nuovi insediamenti abitativi. Ampliamento della illuminazione pubblica in particolare nelle zone periferiche, purtroppo spesso teatro di microcriminalità. Rifacimento della strada ad uso pedonale che collega la zona parrocchiale al cimitero. Creazione di un centro servizi ad uso pubblico. Adeguamento della struttura scolastica con conseguente miglioramento degli standard di comfort e sicurezza.

San Giorgio in Salici:
Riqualificazione del centro storico con creazione di una piazzetta con giardino e parcheggi nell’area dell’attuale sede postale ed ex ambulatori. Ampliamento della video-sorveglianza nella zona del Cimitero allo scopo principale di scoraggiare scippi ed atti di vandalismo che recentemente si sono verificati in numero crescente. Creazione di una viabilità alternativa per i mezzi pesanti. Realizzazione della rotonda di inserimento sulla statale 11 dalla zona Artigianale Giacomona, al fine di togliere i mezzi pesanti da via Caliari. Completamento del processo di esternalizzazione della gestione del verde pubblico alla società Acque Vive come già fatto dal Comune di Sommacampagna con eccellenti risultati. Definizione di un protocollo d’intesa con il Comune di Verona al fine di migliorare la sicurezza sul nostro territorio ed impedire eventuali insediamenti abusivi di campi nomadi e/o insediamenti di persone senza fissa dimora, nonché di eliminare o perlomeno arginare, con gli strumenti legislativi vigenti, il triste ed indecoroso fenomeno della prostituzione sulle pubbliche vie ed in vicinanza di abitazioni.