Pieve di Santa Giustina a Palazzolo: Una mostra itinerante per farla conoscere ed apprezzare

“Se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna”. Questo modo di dire si può applicare alla recente iniziativa promossa dall’associazione La Torre di Palazzolo che intende diffondere la conoscenza della Pieve di Santa Giustina, gioiello dell’arte romanica, ai cittadini delle altre frazioni del Comune di Sona.

L’occasione per realizzare una mostra itinerante con le immagini della Pieve sarà fornita nel prossimo mese di settembre quando, nei programmi della sagra di San Luigi a Sona sono previste delle serate in cui i volontari de La Torre, negli spazi espositivi a loro dedicati, sapranno illustrare le bellezze architettoniche ed i magnifici affreschi che caratterizzano e rendono famosa la Pieve di Palazzolo.

Il primo appuntamento con la mostra itinerante sarà sabato 2 settembre a Sona negli ampi spazi della sala consiliare a fianco del municipio. Per tutta la manifestazione saranno esposte immagini e riproduzioni della Pieve di Santa Giustina e si potrà assistere ad un suggestivo filmato effettuato con un drone che, con una prospettiva come a volo d’uccello, ne valorizza il suo inserimento nello straordinario scenario delle colline moreniche.

L’esposizione si protrarrà anche nei giorni successivi ed anche in questo caso i volontari sapranno soddisfare tutte le curiosità riguardanti la Pieve, la quale nei prossimi mesi sarà oggetto di un improrogabile intervento di restauro finanziato dai fondi del PNRR che ne preserverà il valore artistico che la contraddistingue.

A queste serate di notevole interesse culturale sono ovviamente invitati, oltre a chiunque fosse interessato, anche gli abitanti di Lugagnano e San Giorgio in Salici per i quali, purtroppo per quest’anno, non è stato possibile organizzare una mostra in loco.

L’evento è stato organizzato in collaborazione con la Proloco di Sona e Il Baco da Seta è media partner.

Sempre sabato 2 settembre presso la Pieve di Santa Giustina a Palazzolo ritorna anche l’appuntamento, come ogni primo sabato del mese, con la visita guidata delle ore 16.

Massimo Giacomelli
Nato nel 1967, vivo da sempre a Palazzolo con moglie e 2 figli ormai proiettati nel mondo dei grandi. Sono appassionato di storia, di tutti gli sport, (qualcuno provo a praticarlo a livello amatoriale) e con parecchio trasporto ed un po' di nostalgia ascolto sempre volentieri la musica degli anni Ottanta. Dopo gli studi all’istituto tecnico commerciale ho scelto la strada imprenditoriale ed ora sono impegnato nel settore immobiliare; negli anni scorsi la mia collaborazione col Baco da Seta era piuttosto saltuaria; a partire dal 2019 però sta diventando sempre più intrigante.