“Per la promozione del territorio”. Intervistiamo il Presidente della Pro Loco

Anche Sona, da quattro anni, ha una associazione Pro Loco. Quello delle Pro Loco è una organizzazione di associazioni molto diffuso nei comuni di tutta Italia e quando se ne parla in genere le si associa a realtà per la Promozione del territorio, come appunto il nome fa intendere.

A Sona, il Presidente da più di un anno è Luca Foroni (nella foto). Siamo andati a trovarlo per approfondire finalità, obiettivi ed organizzazione, insomma per far conoscere meglio ai nostri lettori questa interessante realtà.

Iniziamo con una prima domanda. Traccia un tuo breve profilo: chi è il presidente della Pro Loco?

Il presidente della Pro Loco, come i presidenti di tutte le associazioni, è colui che in prima persona si assume le responsabilità civili e penali di tutti gli atti che l’associazione compie. Vorrei sottolineare che in realtà la persona più importante dell’associazione non è il Presidente ma il socio volontario, colui che dedica parte del suo tempo a titolo gratuito per supportare le varie iniziative con dedizione, con Professionalità e con l’unico compenso morale di aver fatto qualcosa per gli altri. Conosciamo meglio la Pro Loco.

Puoi descrivere quali sono le finalità che l’associazione Pro Loco intende realizzare?

L’oggetto sociale delle Pro Loco è molto ampio: si va dalla Promozione del territorio, all’organizzazione di eventi socio-culturali, dalla Promozione sociale ad attività di recupero di storie e tradizioni.

Approfondiamo ora il tema della base associativa. Quali sono i soci della Pro Loco, e chi può associarsi?

Coma cita la statuto “Sono soci ordinari coloro che versano la quota di iscrizione annualmente stabilità dall’Assemblea. Possono essere iscritti come soci tutti i residenti nel Comune ed altresì coloro che per motivazioni varie – Villeggianti, ex-residenti, ecc. – sono interessati all’attività della Pro Loco”. La tessera della Pro Loco è strettamente personale, deve essere richiesta direttamente dalla persona che vuole diventare socio tramite la compilazione del modulo di richiesta tessera socio Pro Loco. Questo modulo è reperibile dal sito www.prolocosona.it o si può richiederlo alla segreteria Pro Loco tel. 045 6081403 o durante l’orario di apertura della sede in via Monte Corno 11 a Sona dalle 11 alle 12 del sabato. Sarà premura poi della segreteria consegnare al richiedente la tessera della Pro Loco.

Nei 4 anni trascorsi di attività della Pro Loco, quali sono le iniziative di cui si è fatta Promotrice?

Sono doverose due premesse: la Pro Loco Sona è di recente costituzione, solo 4 anni. Quando in altri comuni la relativa Pro Loco esiste da molti decenni; il tessuto sociale di Sona è composto da molte associazioni – circa 80 – che coprono molte aree sociali. Queste associazioni sono molto attive e presenti sul territorio da molti anni, con competenza e dedizione verso gli altri. Fatte queste due importantissime premesse, la Pro Loco ha ritenuto importante non porsi sul territorio comunale come un’ennesima associazione organizzatrice in modo autonomo di eventi, ma si propone di fornire alle Associazioni, alle Aziende e ai privati nuovi stimoli per creare nuovi eventi.

Parliamo ora della parte economica: come sostiene le proprie iniziative una Pro Loco?

Le entrate della Pro Loco sono contributi derivanti dalla sottoscrizioni tesseramento soci, contributi liberali dei Soci e contributi da Enti, Associazioni, Aziende, Privati relativamente a progetti specifici.

Concludiamo con una domanda sul futuro della Pro Loco: qual è il sogno che come presidente vorresti realizzare con la Pro Loco di Sona?

Direi che la domanda giusta sarebbe qual è il sogno dei soci della Pro Loco Sona. Io come Presidente sono solo il rappresentante dei Soci della Pro Loco. Il nostro primo e prossimo obiettivo è quello, come anticipato prima, di poter avere una collaborazione attiva con il tessuto sociale del nostro Comune tramite le molte associazioni di volontariato, le aziende del nostro territorio e i singoli cittadini residenti nel nostro comune che hanno a cuore il nostro territorio.

Ringraziamo Luca Foroni per averci fatto conoscere meglio questa importante realtà del nostro territorio ricordando che la Pro Loco vi aspetta nella sua sede a Sona in via Monte Corno ogni sabato mattina. Luca, un ultimo messaggio ai nostri lettori?

Certo, vorrei ringraziare voi per la possibilità di poter divulgare anche tramite la vostra rivista queste brevi nozioni sulla Pro Loco, purtroppo mi rendo conto che l’argomento è molto articolato e lo spazio a disposizione poco. A tale proposito già l’anno scorso abbiamo fatto delle riunioni nelle diverse frazioni per incontrare le associazioni e condividere con loro dei progetti di collaborazione. Devo onestamente dire che i primi frutti stanno maturando e ne siamo tutti orgogliosi. Rinnovo la totale disponibilità della Pro Loco a tutte le associazioni e le persone che si vogliono avvicinare al mondo del volontariato della Pro Loco. Vi aspettiamo!

 

Articolo precedenteSona capoluogo in una cartolina del 1914
Articolo successivoGala in onore di Giuseppe Lugo
Nato a Bussolengo il 16 agosto 1964, risiede dall’età di 5 anni a Sona (i primi 5 anni a Lugagnano). Sposato con due figli. Attivo nel mondo del volontariato fin dall’adolescenza, ha fatto anche esperienza di cooperazione sociale. È presidente dell’associazione Cav. Romani, socio Avis dal 1984 e di Pro Loco Sona dal 2012. Fa parte della redazione di Sona del Baco da Seta dal 2002. È tra gli ideatori del progetto Associazioni di Sona in rete attivato nel settembre 2014 e del progetto Giovani ed Associazioni attivato nel 2020.