“Parole, solo parole”. I Cinque Stelle attaccano la Giunta

Un duro attacco del Movimento 5 Stelle di Sona (nella foto il Consigliere Comunale Federico Zanella) è apparso ieri 9 gennaio sul sito del gruppo. “Sono passati quasi sette mesi dall’insediamento dell’attuale Giunta a Sona – scrivono i Grillini – e, come avevamo ampiamente previsto, le belle persone che ci amministrano, ai roboanti proclami con cui avevano iniziato il loro mandato, degni del miglior Istituto Luce (‘Sicurezza per i nostri bambini!’ ‘‘Apriremo al dialogo con i cittadini!’ ‘Daremo spazio alle opposizioni!’), hanno fatto seguire il nulla cosmico”.

 

“Nulla è stato fatto per la sicurezza dei nostri bambini, nulla per dialogo con i cittadini, nulla per una collaborazione con le opposizioni – prosegue l’intervento sul sito del Movimento. – Fatevi 3 semplici domande: E’ migliorata la sicurezza dei nostri bambini nel tragitto verso la scuola? Sono stati istituiti i comitati di quartiere? Sono state istituite le commissioni? Ma accusano noi perché non ci facciamo vedere nella comunità. Loro, invece, sono in mezzo la gente. Si fanno fotografare con il pennello in mano mentre danno una imbiancata ai locali del Comune. Si fanno fotografare mentre distribuiscono polenta e salsiccia alla Sagra di Sona. Questo e’ quello che intendono come ‘essere’ in mezzo alla gente: ‘farsi vedere” in mezzo alla gente’”.

 

“Molti componenti del M5S di Sona fanno volontariato, operano nelle associazioni, regalano un po’ del loro tempo e delle loro risorse a chi ha bisogno. Ma hanno un difetto, un terribile difetto: non sbandierano ai quattro venti quanto fanno, né hanno a loro disposizione mezzi e risorse per pubblicizzare quanto fanno. Molto invece è stato fatto dalla nostra Giunta – concludono i Grillini –  per apparire operosi e uniti. Apparire, si, come appaiono i fenomeni, o coloro che si ritengono tali”.