Palazzolo, una comunità che si stringe attorno alla sua Stella

Ascolta questo articolo

Sabato sette dicembre è stato inaugurato con successo a Palazzolo un nuovo cerimoniale per la tradizionale accensione della grande Stella Cometa alla torre campanaria, diventata ormai il simbolo del paese per la sua grande visibilità anche da lontano.

 

Un presepio stilizzato in piazza, addobbi Natalizi e abeti illuminati hanno fatto da cornice lungo le strade del paese.  Molti parrocchiani con il Parroco don Angelo Bellesini, i pastori e le pastorelle con i loro mantelli e i bambini con il cappuccio di babbo Natale, si sono radunati in piazza Vittorio Veneto alle 18,50. Quindi al suono delle musiche natalizie tutti sono saliti per Via 4 Novembre per recarsi alla Chiesa per la consueta Messa prefestiva, accompagnata dal coro dei giovani.

 

Dopo la Messa i partecipanti si sono recati per Via Castello fino ai piedi della Torre per la benedizione e l’accensione della candida Stella con i canti natalizi della Corale parrocchiale diretta dal maestro Pietro Salvagno.

 

Infine il ristoro con vin brulè, cioccolata calda e pandoro preparati dai volonterosi Alpini, mentre la squadra dei giovani campanari suonava il suo repertorio e Babbo Natale distribuiva dolcetti ai piccoli. Il coinvolgimento dei bambini, delle mamme e dei papà ha ravvivato festosamente una tradizione ormai trentennale, iniziata e sostenuta dalle realtà produttive del paese, commercianti, artigiani, industriali e dalle famiglie.

 

Ci saranno altre due stelle mobili, una su slitta trainata da un cavallino nero, che visiteranno tutte le famiglie con i canti natalizi,Babbo Natale con i pastori per portare gli auguri  e raccogliere offerte per scopi benefici. 

 

Quest’anno i commercianti in collaborazione con l’Amministrazione Comunale hanno voluto trasmettere un segnale unitario esponendo nei negozi di tutti e quattro i paesi del Comune, una grossa palla decorativa, che è stata variamente personalizzata, che vuole significare l’unione simbolica per cercare insieme di superare questo incerto momento di generale difficoltà.