Palazzolo, l’interesse per la mostra “Ricordiamo la Grande Guerra”

Grande interesse e affluenza di pubblico per la mostra di Palazzolo sulla Grande Guerra, all’interno della sagra parrocchiale di S. Luigi e S. Costanza, che è organizzata come sempre dall’Associazione Noi. E’ stata allestita dai volontari de “La Torre” con la collaborazione dei Gruppi Alpini di Lugagnano e Palazzolo, del Museo Storico di Lugagnano e di molti cittadini che hanno fornito parte del materiale.

L’iniziativa ha avuto l’approvazione e il patrocinio del Comune e della Pro Loco di Sona e inoltre del Comitato Regionale per le celebrazioni del Centenario della Grande Guerra. E’ stata inaugurata dal Sindaco Gianluigi Mazzi con il Parroco don Angelo Bellesini che ha benedetto la mostra e il quadro dei caduti di Palazzolo. Insieme agli Assessori Antonella Dal Forno e Luigi Forante hanno sottolineato l’importanza del ricordo della guerra e di chi è morto o ha sofferto per l’Italia.

Il contenuto della mostra si può così riassumere: modellini dei mezzi militari, mortai, obici, cannoni, aerei; la ricostruzione di un tratto di confine con paletti e filo spinato originali; testi esplicativi sulla guerra e documentazione fotografica delle fortificazioni sui monti Lessini, il Baldo e l’Altissimo; fotografie dei caduti di Palazzolo, dei reduci e dei combattenti delle loro medaglie e attestati (nella foto), di testimonianze scritte dei racconti fatti ai familiari. Su sei tavoli erano poi esposti oggetti usati al fronte, armi, elmetti e vari residuati bellici. In apposito spazio erano visibili filmati sulla guerra e spezzoni del film “Uomini contro” di Franceso Rosi, che mette in luce la follia della guerra .

Significative le testimonianze scritte da alcuni visitatori della mostra: “Finalmente una bella mostra che non esalta ma che rivela l’assurdità e l’orrore della prima guerra mondiale”; “Dovrebbero vederla tutti i giovani”; “Siete riusciti a trasportare la Grande Storia, la Grande guerra, a Palazzolo, per la gente del nostro comune e nei nostri cuori”.

L’apertura della mostra è stata prolungata di una settimana anche per consentire le visite guidate delle classi della vicina scuola di Palazzolo, e singole degli alunni e loro familiari per le altre scuole del Comune. Questi gli orari di apertura: sabato venti settembre ore 16-20, domenica ventuno ore 9-12 e 16-20.

Luigi Tacconi
Nato a Palazzolo il 10 settembre 1939, è scomparso l'11 gennaio 2022. Laureato in Scienze Agrarie, ha operato nell’Amministrazione comunale di Sona per vent’anni, come consigliere, assessore e vicesindaco. Ha partecipato alla stesura dei tre volumi storici del Baco sulla storia di Sona, oltre a scrivere innumerevoli articoli sulla storia locale.