Palazzolo in lutto per la scomparsa di Giuseppe Busselli. Fu una delle colonne della stagione d’oro del tamburello

Una folla numerosa e commossa ha partecipato oggi a Palazzolo alle esequie di Giuseppe Busselli, spentosi la settimana scorsa all’età di 79 anni.

Oltre che per aver gestito per qualche anno il distributore di benzina in località Bosco, Giuseppe era molto conosciuto soprattutto per essere stato un protagonista della stagione d’oro del tamburello della frazione.

Proprio cinquant’anni fa, nel 1974, i giocatori in maglia viola, al loro esordio nel campionato nazionale di serie C, compirono un’impresa straordinaria andando a vincere il titolo nazionale di categoria sconfiggendo la formazione toscana del Torrita di Siena nei due scontri di andata e ritorno ricchi di momenti emozionanti.

Nel ruolo di cavalletto o mezzo volo, Giuseppe fu una delle colonne portanti di quella squadra che negli anni seguenti arrivò persino a disputare una stagione del campionato di serie A nel 1977 divenendo motivo di orgoglio e vanto per tutta la popolazione che seguiva in maniera massiccia le sorti della compagine.

Una delle mitiche formazioni del tamburello Palazzolo: In piedi Tacconi Palmarino, Busselli Giuseppe e Cacciatori Gabriele. In basso da sinistra Pizzini Cesare e Fasoli Luigi. Nella foto sopra Busselli in azione sul campo di Palazzolo.

La tradizione e la passione del tamburello a Palazzolo è proseguita poi nel tempo arrivando ai livelli massimi in campo femminile qualche anno fa e si manifesta tuttora settimanalmente con le partite di due compagini maschili iscritte nel campionato nazionale di serie B e nel campionato provinciale di serie D.

Alla famiglia di Giuseppe Busselli a tutti coloro che lo ricordano con affetto vadano le condoglianze del Baco.

Massimo Giacomelli
Nato nel 1967, vivo da sempre a Palazzolo con moglie e 2 figli ormai proiettati nel mondo dei grandi. Sono appassionato di storia, di tutti gli sport, (qualcuno provo a praticarlo a livello amatoriale) e con parecchio trasporto ed un po' di nostalgia ascolto sempre volentieri la musica degli anni Ottanta. Dopo gli studi all’istituto tecnico commerciale ho scelto la strada imprenditoriale ed ora sono impegnato nel settore immobiliare; negli anni scorsi la mia collaborazione col Baco da Seta era piuttosto saltuaria; a partire dal 2019 però sta diventando sempre più intrigante.