Palazzolo: dopo 69 anni addio alle suore Carmelitane, seguivano la parrocchia e la scuola dell’infanzia

Domenica 23 giugno i parrocchiani di Palazzolo salutano la partenza definitiva delle ultime suore Carmelitane di Torino rimaste: suor Anna Maria e suor Sabrina.

Dopo sessantanove anni di servizio alla parrocchia, in modo particolare per la gestione dapprima dell’Asilo Infantile poi Scuola Materna ora Scuola dell’Infanzia. Erano infatti arrivate nel marzo 1950 per interessamento del parroco Don Pietro Fattori e della benefattrice Clotilde Fiorini, che donò alla parrocchia fra le altre anche la casa di abitazione delle suore.

Dapprima il fabbricato dell’Asilo era quello donato da Elvira Zanetti in memoria dello zio Cav. Antonio Girelli nel 1934 e poi nel 1972 nel nuovo fabbricato adiacente costruito con il parroco Don Giancarlo Brunelli.

Suor Anna Maria e Suor Sabrina. Sopra, unafoto del 1982, in occasione dell’inaugurazione del capitello della Madonna in via Cav. Girelli si vedono da sinistra le Suore Edoarda, Margherita, Donatella, Vincenzina, Ines.

Evidentemente le vocazioni, come avviene anche per i sacerdoti, sono parecchio diminuite e molte suore hanno ormai raggiunto un’età avanzata.

La parrocchia è grata all’Istituto delle suore Carmelitane per il servizio prestato, per l’educazione di generazioni di bambini, che hanno bene impresso nella mente le suore che hanno conosciuto.

Oggi si tiene la Messa alle ore 10,30 con la partecipazione di suore che hanno operato a Palazzolo, di suore originarie del paese che hanno seguito l’esempio delle Carmelitane e di sacerdoti. Vi è il saluto e il ringraziamento alle suore Carmelitane, con un po’ di tristezza per questo addio, per questa epoca storica per Palazzolo che si chiude. E’ un segno del tempo e dei costumi che sono cambiati, ma il mondo va avanti come sempre.

La giornata si conclude con un pranzo comunitario, presso la Baita degli Alpini in Via Bellevie.

Articolo precedenteIn oltre quattrocento al Grest di Lugagnano: tra giochi, laboratori e divertimento
Articolo successivoSono arrivate l’estate e le vacanze. Fotografatevi con il Baco, ovunque
Nato a Palazzolo il 10 settembre 1939, è scomparso l'11 gennaio 2022. Laureato in Scienze Agrarie, ha operato nell’Amministrazione comunale di Sona per vent’anni, come consigliere, assessore e vicesindaco. Ha partecipato alla stesura dei tre volumi storici del Baco sulla storia di Sona, oltre a scrivere innumerevoli articoli sulla storia locale.