Palazzolo: Come stanno le cose nell’area verde di via IV Novembre?

Qualche giorno fa ha scritto al Baco un lettore di Palazzolo per chiedere informazioni in merito alla situazione di un’area verde della frazione.

“Con questa lettera – scrive il lettore – voglio sottolineare lo stato di totale degrado e semiabbandono dell’area verde di Via 4 Novembre, dal civico  51 al 57. La  costruzione del fabbricato è stata eseguita dall’impresa Urbani quindici anni orsono, e la zona verde non è mai stata presa in considerazione seriamente per la medesima sistemazione”.

“Ma la cosa più sconcertante – prosegue – è che è stato costruito un vialetto dove sono presenti tutti i servizi in essere per le abitazioni. Le radici delle piante, già precedentemente esistenti,  stanno però seriamente compromettendo i servizi stessi (intesi come Telefono Luce Scarichi Etc)”.

“L’impresa Urbani, proprietaria dell’area verde, – spiega il nostro lettore – contattata più volte ha sempre sostenuto  che avrebbe fatto un sopralluogo per visionare il da farsi, ma la situazione non si è mai risolta. Parte in causa è anche il Comune di Sona, peraltro disponibile ad un incontro con l’impresa Urbani”.
Come stanno quindi le cose a Palazzolo?

Per saperne di più abbiamo chiesto informazioni all’Assessore alle manutenzioni del Comune di Sona Gianfranco Dalla Valentina.

“L’area verde lungo via IV novembre a Palazzolo – esordisce l’Assessore – fa parte delle opere di urbanizzazione che la ditta lottizzante avrebbe dovuto cedere al Comune al termine della costruzione, diversi anni fa. Questo non è avvenuto e l’area è rimasta di proprietà della ditta originaria. L’amministratore del condominio ha interessato il Comune di Sona più volte; il Comune da parte sua si è detto disponibile a prendersi in carico l’area e la gestione della stessa, sentendo anche il lottizzante che si è reso disponibile alla cessione”.

“L’ostacolo – spiega Dalla Valentina – è rappresentato dai costi relativi al passaggio di proprietà, che il Comune per convenzione non può accollarsi. E questo punto non è derogabile. In sintesi, esiste da parte nostra la piena disponibilità ad accollarsi l’area. Deve però prima essere certificata la corretta esecuzione dei lavori e definito il passaggio di proprietà”. 

Palla che quindi sembra ora passare alla ditta lottizzante.

.

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews