Palazzolo: Bentornata sagra. Si parte venerdì e si prosegue fino a martedì

La sagra di S. Luigi e S. Costanza, patroni della gioventù maschile e femminile, torna finalmente anche quest’anno a Palazzolo. Perché molti aspettano, quasi con ansia, questo momento che vede tanti giovani e meno dell’Associazione NOI oppure no, lavorare duramente con la guida di Mirko e Valeria e la supervisione di don Angelo Bellesini, apprezzando il cameratismo, il ridere e lo scherzare, anche con qualche sfottò e, raramente qualche incomprensione e mugugno. Il tutto per fare, divertendosi, qualcosa di utile per la parrocchia-comunità.

 

Si comincia venerdì 12 settembre in Piazza Vittorio Veneto dalle ore 21,30, con i chioschi birra-gastronomici e musica per giovani. Questo per tutte le sere fino al martedì, con tanti gruppi e tipi di musica dai nomi rigorosamente in inglese assai ostici per i non addetti: Dj Cape e Vanzotek (saranno parenti dei Vanzo?), In Time musica funky, (E’ tempo di musica con i funghi?) Risky Businness cover band, (una banda copre affari rischiosi?) Dreamin’ Liga (non c’entra la Lega Veneta), Raffa Fl Nervous rec Nyc (la Raffaella ha il nervoso?).

 

Nella consueta sede del campo sportivo parrocchiale si parte da sabato 13 alle ore 19 (domenica anche alle 12,30) con i ricchi chioschi enogastronomici, fino a martedì 16.

 

Vari sono gli eventi e intrattenimenti inseriti nella sagra: sabato13 sera l’orchestra Il Mulino del Po.

 

Domenica 14 alle 10,30 S. Messa speciale per gli anniversari di matrimonio, 25°, 50°, 55°, 60°; ore 11,30 divertimento dei bambini col lancio dei palloncini, quindi aperitivo offerto a tutti; alle 15 ancora giochi per i bambini, alle 18 spettacolo con Garda Danze, alle 20,30 l’orchestra Dennis & Fiorella.

 

Lunedì 16 alle 18,30 S. Messa e poi risotto offerto agli ultra settantenni e alle 21 “La Polvere magica” nella commedia dialettale “L’uselin de la comare – nuova edizione”.

 

Martedì ultimo giorno: alle 17 partita di tamburello agli impianti sportivi, alle 20,30 Creep.to Nite Rock Band, alle 22 tombola gigante, alle 23,30 spettacolo pirotecnico (torna i foghi, i à finio le sorprese).

 

Naturalmente ci sarà come sempre la pesca di beneficenza, mentre la Mostra, in Piazza Vittorio Veneto dal Nino, quest’anno sarà una cosa seria, “Ricordiamo la Grande Guerra” nella ricorrenza dei cent’anni dal suo inizio. L’associazione “La Torre”, con la collaborazione degli Alpini e del Museo Storico di Lugagnano, degli Alpini e Combattenti di Palazzolo, si è prodigata a raccogliere presso le famiglie ricordi, fotografie, attestati, medaglie, testimonianze, cimeli e oggetti vari inerenti la guerra 15-18. Ci saranno modellini di mezzi bellici e un’ampia documentazione sulle trincee e fortificazioni veronesi e saranno in proiezione continua dei filmati. La mostra sarà aperta tutte le sere, e domenica anche di giorno e sarà inaugurata sabato alle 20,30 con le autorità civili e religiose. L’iniziativa è stata patrocinata dal Comitato regionale per la Grande Guerra, dal Comune e dalla Pro Loco.

 

Speriamo che chi si impegna per la sagra abbia delle soddisfazioni, e che sia finito l’autunno e cominci l’estate.

 

La Redazione
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews