Palazzolo: Bambine e bambini della classe quarta della primaria trionfano al Festival del Teatro di Valeggio

Un evento degno di nota quello registrato dalla classe quarta della scuola primaria San Giovanni Bosco di Palazzolo. Gli studenti hanno infatti ottenuto un prestigioso riconoscimento al Festival del Teatro di Valeggio, classificandosi primi. I bambini hanno ricevuto apprezzamenti significativi per la qualità dei costumi, per la vocalità e la presenza scenica. Oltre a ciò i giovani studenti hanno saputo conquistare il favore del pubblico trasmettendo emozioni e sentimenti.

Le insegnanti, visibilmente orgogliose, hanno condiviso il loro entusiasmo: “Oggi è stato un tripudio di emozioni. I bambini sono stati entusiasti, perseveranti, costanti e pazienti durante tutto il percorso. Hanno imparato ancor di più l’importanza del lavoro di squadra, hanno avuto la possibilità di far emergere le proprie potenzialità e fragilità, lavorandoci per migliorare sempre! Nonostante le fatiche, anche i bimbi con fragilità hanno portato il loro enorme contributo in scena! Vittoria meritatissima!”.

Esperienze di vita come questa rappresentano per i bambini l’opportunità di esplorare e sviluppare le loro capacità artistiche e personali. Il lavoro di squadra è stato fondamentale: ogni bambino ha infatti avuto modo di esprimere le proprie potenzialità e di affrontare le proprie fragilità, contribuendo al successo collettivo.

Il riconoscimento ottenuto al Festival del Teatro di Valeggio non è solo un premio fine a se stesso ma rappresenta l’impegno, la dedizione e lo spirito di collaborazione che hanno caratterizzato il percorso degli studenti della quarta primaria di Palazzolo. Il traguardo raggiunto dimostra di come l’arte teatrale possa essere un potente strumento educativo e di crescita personale.

Elisa Oliosi
Nasce il 28 febbraio 1985 e risiede a San Giorgio in Salici da sempre. Si è laureata in Lingua e Letteratura Moderna e Contemporanea per poter insegnare: ciò che ha sempre sognato. Ora insegna Letteratura e Storia presso l'Istituto Tecnico di Bussolengo. E' sposata con Carlo, un collega di università, e ha due bambini.