Odori della discarica Siberie: giovedì se ne parla in Consiglio comunale a Sommacampagna

Giovedì 21 dicembre alle 19 si tiene una seduta del Consiglio comunale di Sommacampagna nel corso della quale si parlerà anche del problema degli odori che provengono dalla discarica Siberie, situata a Caselle proprio in aderenza all’abitato di Mancalacqua di Lugagnano.

La scorsa estate ma anche nelle ultime settimane e negli ultimi giorni vi sono momenti in cui l’odore raggiunge intensità fortissime e fortemente disturbanti, tanto da creare grossi fastidi e da costringere i cittadini a non aprire finestre e porte.

Per eliminare quegli odori lo scorso marzo il Comune di Sommacampagna ha iniziato i lavori per la realizzazione di un impianto di captazione del biogas.

Per capire cosa sta succedendo, lo scorso novembre eravamo andati a sentire l’Assessore all’Ecologia del Comune di Sommacampagna Fabrizio Bertolaso, che aveva rassicurato sul fatto che la situazione stia pian piano trovando una soluzione in quanto, aveva spiegato, “in questo momento la discarica è a buon punto di riempimento per tutti i lotti presenti. L’impianto sperimentale di intercettazione del biogas è operativo sui lotti 1 e 2 in quanto erano gli unici presenti nel momento in cui si era realizzato l’impianto”.

“Riteniamo – aveva dichiarato Bertolaso – che sia necessaria l’estensione dell’impianto a tutti i lotti presenti per poter migliorare la situazione attuale. L’iter burocratico è stato avviato da tempo al punto che sono già state ottenute tutte le autorizzazioni. Si prevede che già dalla settimana prossima venga allestito il cantiere per l’ampliamento dell’impianto secondo i progetti che sono stati autorizzati e quindi si inizierà la perforazione di nuovi pozzi di captazione con le stesse modalità già utilizzate sui lotti 1 e 2. Entro il mese di febbraio è prevista l’installazione di una nuova torcia”. Torcia che ha lo scopo di bruciare il biogas in uscita, eliminando gli odori”.

Ora, come si diceva, la vicenda torna all’attenzione del Consiglio comunale di Sommacampagna.

“Invitiamo tutti – chiedono dal Comitato per Caselle – ad essere presenti giovedì alla seduta del Consiglio comunale, nel corso della quale verrà discussa la richiesta di risarcimento danni a favore di chi ha subito e subisce attualmente l’odore causato dalla discarica Siberie”

Articolo precedenteIl Presepe di Palazzolo: esperienza preziosa di comunità
Articolo successivoLugagnano: il Club Enologico Culturale dona due sedie a rotelle al Gruppo dell’Ammalato
Il Baco da Seta nasce nel 2000. Nel 2007 sbarca on line con il sito allnews