Nord Bitumi, il processo non si farà

Ottantadue cittadini, due comuni e un’associazione costituiti parti civili in udienza – oltre al comitato Cielo e Terra a chiedere conto delle emissioni odorose c’erano anche le amministrazioni comunali di Sona e Sommacapagna e Legambiente – ma il processo a carico di Massimo Pongiluppi, presidente del cda della Nord Bitumi, l’azienda che produce supporti bituminosi, non si farà.

 

Ieri mattina (15 ottobre NdR) il giudice Paola Vacca, accogliendo la richiesta dei difensori, ha infatti ammesso all’oblazione l’imputato per tutte le tre le contestazioni, ovvero l’assenza di due autorizzazioni amministrative (non vennero comunicate due modifiche, una riguardava i camini e l’altra la linea di alimentazione del carbonato di calcio) e la violazione dell’articolo 674 del codice penale (le molestie olfattive), che rappresentavano il contenuto della richiesta di rinvio a giudizio firmata dal sostituto procuratore Pier Umberto Vallerin.

 

Cinquecento euro per ciascuna delle violazioni e 103 euro per le emissioni, in totale 1.103 euro, questo il prezzo che estinguerà l’intero procedimento (per le emissioni, il codice prevede in caso di condanna un’ammenda di 200 euro).

 

Una decisione presa sulla base di un principio sancito dalla Suprema Corte di Cassazione relativamente alle emissioni odorose che, riconoscendo l’impossibiltà di stabilire un parametro (non esistono limiti di legge e non vi sono tabelle delle emissioni), richiede che il fastidio olfattivo si basi su dati esclusivamente oggettivi. E nel caso della Nord Bitumi, come hanno ribadito gli avvocati Marina Zalin e Luigi Sancassani, gli unici accertamenti tecnici eseguiti dal Politecnico di Milano escludevano che le emissioni potessero essere percettibili a una distanza superiore ai cento metri. Da qui la richiesta di ammissione all’oblazione fondata sulla mancanza della prova dell’esistenza del nesso causale tra gli odori sgradevoli e l’attività dell’azienda che da mezzo secolo opera nel territorio del comune di Sona. Accolta.

 

FM

da www.cieloterra.org/