Il Sindaco: “Non si accetta il criterio del merito”

Ascolta questo articolo

Dopo la conferenza stampa tenuta dai sindacati questa mattina in merito allo sciopero dei dipendenti comunali indetto per lunedì prossimo 22 marzo, è il turno del Sindaco (nella foto) di rilasciare dichiarazioni in merito alla spinosa vicenda.

“Vorrei evidenziare che alcuni dipendenti – ha dichiarato Gualtiero Mazzi, Sindaco di Sona – non accettano che produttività e progetti di miglioramento condivisi dall’Amministrazione rappresentino una parte rilevante del trattamento economico accessorio rispetto ad altri istituti contrattuali.

 

L’Amministrazione intende riconoscere al personale retribuzioni economiche aggiuntive rispetto allo stipendio base a condizione che si siano verificati incrementi quali-quantitativi della prestazione lavorativa dei dipendenti e dei servizi erogati ai cittadini, attuando una politica che premia il merito e i risultati migliorativi raggiunti grazie all’impegno del personale”.

 

“Si tratta di premi che hanno carattere annuale e variabile – ha concluso il Sindaco – in quanto collegati agli obiettivi di miglioramento dell’anno e che il personale non può pretendere che vengano riconosciuti stabilmente”.