Giovanzana: “Non esiste un PDL perdente”

A seguito dell’analisi politica pubblicata questa mattina, abbiamo sentito il Consigliere Comunale del PDL Alberto Giovanzana (nella foto) in merito alla ipotesi dell’esistenza di una rottura tra anime differenti del PDL locale circa le candidature regionali. E soprattutto circa una presunta affermazione dei consiglieri che caldeggiavano la candidatura di Bendinelli a scapito di chi appoggiava l’Assessore Regionale uscente Conta.



“Riguardo il PDL di Sona non parlerei assolutamente di rottura – ci dice Giovanzana – quanto piuttosto dell’esistenza di posizioni politiche simili ma caratterizzate da sfumature differenti, come accade in ogni famiglia, che sanno però convivere anche attraverso il confronto dialettico continuo che ha caratterizzato questi due anni di amministrazione”.

 

“Nego poi assolutamente – prosegue il Consigliere Giovanzana – che esista una fazione “vincente”, quella che appoggiava Bendinelli, ed una fazione “perdente”, quella che appoggiava Conta e nella quale mi colloco: si tratta invece di contribuire tutti allo stesso progetto, sostenendo figure differenti ma contigue”.

 

 “Ci tengo inoltre a sottolineare che comunque il risultato ottenuto da Conta a Sona è assolutamente di rilievo, e che le 187 preferenze ottenute rappresentano sicuramente la testimonianza di un consenso forte e radicato nel territorio. Anche nella considerazione – termina Giovanzana – che chi ha lavorato per la promozione del programma di Conta era numericamente di molto inferiore di chi si è invece speso per Bendinelli”.

 

Articolo precedenteCrisi in Giunta a Sona?
Articolo successivoInizia la Settimana Santa
Mario Salvetti
Nato nel 1969, risiede da sempre a Lugagnano. Sposato con Stefania, ha due figli. Molti gli anni di volontariato sul territorio e con AIBI. Nella primavera del 2000 è tra i fondatori del Baco, di cui è Direttore Responsabile. E' giornalista pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti del Veneto. Nel tempo libero suona (male) la batteria.