Ascolta questo articolo

Un volantino è in distribuzione da qualche giorno a Verona e provincia. Stampato da Forza Nuova, il documento si scaglia contro l’idea – molto dibattuta a livello locale e nazionale – di creare un Centro di Identificazione ed Espulsione nel nostro territorio, nei pressi delle piste aeree dismesse di Villafranca.

 

“Pochi mesi fa in campagna elettorale – si legge nel volantinolega nord e AN promettevano a destra e a sinistra sicurezza e tolleranza zero verso l’immigrazione clandestina. Ora il Sindaco Flavio Tosi candida la città ad ospitare il CIE (tra l’altro in un territorio non amministrato da lui) e trova un appoggio da Giorgetti (AN) che chiude la discussione dicendovi “mettetevi il cuore in pace”. Ecco l’ennesima bugia di una classe politica che predica bene e razzola male”.

 

“Senza informare popolazione e Sindaci interessati piove dall’alto questa decisione, che va contro gli interessi del territorio e rappresenta una vera e propria presa in giro. Pensate solo ai disagi – prosegue Forza Nuovache può portare questa cosa in termini economici tramite la svalutazione delle zone attigue al CIE. Come se non bastasse qualcuno ha avuto il coraggio di dire che questa struttura porta più personale di polizia e quindi maggior sicurezza… Pensate a che situazione paradossale, per vivere sicuri dobbiamo portarci gli immigrati irregolari vicino a casa”.

 

“Chissà se questa simpatica personaconclude il volantino – ha mai visto le immagini delle rivolte del CPT di Lampedusa nelle quali centinaia di immigrati incendiano le strutture create per loro e corrono per le vie della città. Forse è questo il clima che vogliono creare nelle nostre zone”.